Siena, domenica il derby con la Carrarese. Gilardino: “Ragazzi pronti per questo tipo di gara”

Probabile l'esordio stagionale di Claudio Terzi. "Mi serve la sua esperienza e la sua personalità" dice il mister

Dopo il pareggio esterno a Teramo il Siena si prepara a tornare al Franchi per il primo derby stagionale contro la Carrarese. Domenica 12 settembre alle 17.30 i bianconeri scenderanno in campo per la terza giornata del campionato di serie C a caccia dei tre punti che sono sfuggiti con l’ultimo 0-0. “Dobbiamo confermare quanto di buono fatto in queste prime due partite – afferma mister Alberto Gilardino – Ho visto tante cose buone e alcune che abbiamo rivisto e sulle quali abbiamo lavorato in settimana. Incontriamo una squadra di categoria, fisica, con giocatori di esperienza. Noi stiamo bene, intravedo nei ragazzi gli occhi giusti per affrontare questo tipo di gara“.

Un punto di forza dei bianconeri nelle prime due giornate è stato sicuramente quello della difesa: in 180 minuti la porta difesa da Lanni non è stata infatti violata, con 0 gol subiti in due partite. “Il non aver subito gol è sinonimo di consapevolezza e di lavoro, non parlo solo della linea difensiva, ma di tutta la squadra. Dobbiamo continuare su questa strada” spiega Gilardino “Siamo ancora in costruzione. I ragazzi stanno dando grande disponibilità, danno tanto in settimana e sono segnali positivi”.

Per quanto riguarda gli ultimi arrivati nei giorni finali di mercato, Pezzella è in crescita, mentre Montiel ha appena terminato la prima settimana a pieno regime, nella quale ha dimostrato le ottime qualità che contraddistinguono il suo gioco, che può variare da esterno così come sulla trequarti. Per Gilardino il giocatore più atteso è però Claudio Terzi, il centrale che andrà ad aggiungere qualità ed esperienza alla retroguardia bianconera. “Claudio è pronto – dice il mister – mi serve la sua esperienza e la sua personalità: abbiamo bisogno di giocatori come lui”.

Dopo la sfida con la Carrarese ci sarà poco tempo per riposare per i bianconeri, che torneranno in campo già giovedì per la sfida di Coppa contro il Teramo. Una partita che potrebbe vedere un Siena diverso in campo, come spiegato da Gilardino: “Mi piacerebbe dare spazio a chi ha giocato meno, anche per vederli, perché la gara è assolutamente diversa dagli allenamenti”.