Siena, il punto sul mercato del ds Perinetti: “Soddisfatti del lavoro finora fatto”

Il direttore e il suo giovane vice Pierfrancesco Strano ai microfoni di Siena Tv: "Presi giovani che vantano esperienza in D e over di spessore, poi ci sono altre finestre di mercato da poter sfruttare. In caso di C andrebbero certo fatte altre valutazioni"

Ai microfoni di Siena Tv, il direttore sportivo dell’Acn Siena Giorgio Perinetti ha fatto il punto sulla campagna acquisti finora condotta. La società bianconera ha messo a segno numerosi colpi negli ultimi giorni per mettere a disposizione di mister Alberto Gilardino una rosa già piuttosto ampia, in visto del ritiro che inizierà a Borgo a Buggiano il 25 luglio.

“Dopo un esame della scorsa annata fatto con mister Gilardino i confermati sono stati pochi, 5-6, bisognava dunque intervenire massicciamente per avere una squadra competitiva – spiega Perinetti – stiamo concludendo le ultime operazioni, ne saranno annunciate altre anche domani, con l’obiettivo di affidare al mister una rosa già definita. Ci sono altre 2 o 3 finestre di mercato importanti che lasciamo aperte dopo le valutazioni che farà l’allenatore in ritiro. Questo in caso di Serie D, per la C non mi esprimo, ma nel caso andrebbero fatte valutazioni più ampie, la Lega Pro presuppone un’esperienza diversa”.

“Siamo soddisfatti del lavoro mirato fatto con gli under – aggiunge il direttore bianconero, tornato per la terza volta nella città del Palio – sono ragazzi che hanno già esperienza in categoria, poi abbiamo degli over di un certo spessore. Speriamo di aver dato a Gilardino ragazzi funzionali al suo modulo, di spessore e carattere. Il progetto? Il mio impegno è triennale, il Siena ha un piano a lungo termine e ad ampio raggio” assicura.

“Abbiamo individuato profili che hanno già fatto la categoria, sono ragazzi che sanno a cosa vanno incontro, tutti obiettivi che ci eravamo posti” aggiunge Pierfrancesco Strano, giovane vice (classe 1992) di Perinetti, che a proposito del collega racconta: “Come professionista niente da aggiungere, umanamente è una delle persone migliori che abbia mai conosciuto. Mi ha dato la possibilità di intraprendere questa carriera e di realizzare questo sogno. Gli standard richiesti sono alti, bisogna lavorare sempre e sbagliare meno possibile”.