Siena: in Consiglio la legittimità del debito fuori bilancio per i lavori urgenti in via Ricasoli

Riconosciuta legittimità del debito fuori bilancio, pari a circa 48mila euro, per l'esecuzione di lavori di somma urgenza alla fognatura bianca di via Ricasoli

Consiglio comunale di Siena, nella seduta consiliare odierna è stato riconosciuta, all’unanimità, la legittimità del debito fuori bilancio, pari a circa 48mila euro, per l’esecuzione di lavori di somma urgenza alla fognatura bianca di via Ricasoli.

“L’intervento – come ha spiegato il vice sindaco Andrea Corsi – si è reso necessario a causa del cedimento di una cospicua porzione di piano viario in via Ricasoli, comprendente la sede stradale e le aree private di pertinenza del MPS. Un cedimento evidente sul manto stradale bitumato, fortemente lesionato e disassato, con una importante e accentuata perdita di complanarità. L’immediato sopralluogo e i primi accertamenti, a cura dei tecnici comunali, hanno evidenziato come possibile causa la rottura della condotta fognaria delle acque meteoriche in muratura che, nel tempo, ha provocato la liquefazione della fondazione stradale. Da qui la necessità di intervenire con urgenza per ripristinare le condizioni di sicurezza della via pubblica e delle aree limitrofe, al fine di rimuovere la situazione di pericolo per la pubblica incolumità”.

“E’ stato, quindi, necessario – ha proseguito Corsi – individuare una ditta idonea al ripristino delle opere, che ha regolarmente eseguito i lavori richiesti per un importo inferiore alla stima iniziale che ammontava a 50mila euro”.