Società di contrada, verso la riapertura

Si sta lavorando in quesi giorni al protocollo per riaprire le società di contrada

La Toscana, in zona gialla, inizia la prima settimana di riaperture. E così si torna a parlare anche delle società di contrada, che, dopo un lungo inverno, potrebbero finalmente riaprire.

Sembra ormai molto vicino infatti il giorno in cui i contradaioli potranno tornare in società. In questi giorni si sta lavorando per un protocollo che le 17 contrade dovranno seguire per poter riaprire i propri locali. In linea con il nuovo decreto anche le società andranno verso una riapertura soltanto della parte esterna. Mancano però ancora alcuni dettagli da stabilire e così, molto probabilmente, tutto sarà definito tra la fine di questa settimana e l’inizio della prossima.  Da quel momento si potrà davvero tornare in società. Un desiderio tanto atteso da tutti i contradaioli, dopo un lungo periodo di lontananza dai propri rioni. Dopo la ripresa dei corsi per alfieri e tamburini, adesso le contrade sembrano pronte per un altro importante passo: recuperare un po’ di socialità fin troppo mancata in questi mesi.

Intanto questo fine settimana ci sarà il via alle Feste Titolari, con  il Valdimontone che ha confermato un programma molto ristretto che non comprende né giro né battesimi. Mentre, dopo i tre giorni di previsite alla clinica veterinaria Il Ceppo, è stata comunicata oggi la lista dei cavalli ammessi, 146 in totale. Il primo appuntamento con le corse di addestramento è in programma il 4 maggio, mentre si attende la decisione ufficiale per le carriere del 2021, che arriverà entro il mese di maggio.