Statalizzazione scuole, presidio in Piazza del Campo: “I servizi devono mantenere la propria identità di gestione diretta”

Monica Barni: “La Regione vuole preservare la qualità, stiamo al fianco dei lavoratori”

Oggi in Piazza del Campo si è tenuto il presidio organizzato da sindacati, insegnanti e genitori per protestare contro il progetto paventato dal Comune di statalizzare i servizi educativi. Presenti educatrici insegnanti, custodi, cuochi e genitori.

“Qui in Piazza – ha affermato a Siena Tv Maria Luisa Ghidoli della Cgil – ci sono educatrici,  insegnanti, custodi, cuochi e genitori. Vogliamo rimarcare ancora una volta che questi servizi con 50 anni di vita debbano mantenere la propria identità di gestione diretta. Per la città, la qualità del servizio e i lavoratori. Dal Prefetto non c’è stata conciliazione, le posizioni erano lontanissime: ma siamo disposti a un confronto”.

“Siamo qui per far sapere a tutti gli operatori per la Regione è fondamentale la qualità, che contraddistingue i percorsi educativi di Siena, vigileremo affinchè non scada. Siamo a fianco dei lavoratori” ha aggiunto Monica Barni, vicepresidente della Giunta Regionale Toscana.

Lusini Gas
Estra
Cotas Radio Taxi
Electronic Flare
Europa Due
Siena Motori
Siena Bureau
Terre Cablate
Chianti Banca
Centro Farc