Teledidattica, la Guardia di Finanza consegna i pc agli studenti dell’istituto albeghiero Pellegrino Artusi

Le Fiamme Gialle hanno portato i computer portatili agli studenti della scuola di Chianciano Terme che ne avevano più necessità

Grazie all’impegno dei militari della Guardia di Finanza di Siena, gli studenti dell’istituto alberghiero  Pellegrino Artusi di Chianciano Terme hanno potuto ricevere a casa i computer utili per la teledidattica, resa obbligata dall’emergenza coronavirus. Per far fronte a questa situazione e garantire a tutti il fondamentale diritto allo studio con strumenti sufficienti e adeguati, il dirigente del plesso scolastico, il professore Antonio Vannini, in collaborazione con il direttore amministrativo Michele Micheli, hanno richiesto alle fiamme gialle di poter far recapitare i computer portatili ai propri studenti che ne avevano più necessità.

L’istituto infatti che vanta una lunga tradizione nel settore della formazione nel settore dell’enogastronomia e ospitalità alberghiera, raccoglie alunni provenienti da tutta la provincia e non solo. L’esigenza, è stata facilmente superata grazie alla capillare presenza del Corpo su tutto il territorio della provincia, particolarmente rafforzata in questo momento storico a seguito della pandemia da COVID-19, che ha permesso di raggiungere tutti gli alunni dell’istituto presso le proprie abitazioni, che ora potranno continuare a studiare senza problemi.

Sono stati proprio i Finanzieri a ritirare i computer portatili dall’Istituto chiancianese e a bussare, casa per casa, di ogni studente, consegnando nelle loro mani l’importantissimo strumento tecnologico.