Tenta il suicidio dandosi fuoco, dietro il gesto la disperazione per una truffa subita

La donna di Poggibonsi di 62 anni aveva lasciato un manoscritto ai carabinieri

I carabinieri di Poggibonsi stanno indagando a tutto campo sul tentativo di suicidio di una donna di Poggibonsi di 62 anni, che stamani nel parcheggio della fortezza della città si è cosparsa il corpo di alcol etilico dandosi fuoco dopo essersi seduta su una panchina, in un punto dove pensava non sarebbe stata vista.

Il pronto intervento di forze dell’ordine e sanitari, allertati da alcune persone che facevano footing, ha evitato il peggio ma la signora ha riportato gravi ustioni ed è ora ricoverata al centro grandi ustioni di Pisa dove è stata portata con l’elisoccorso. Le prime ipotesi degli inquirenti portavano alla pista sentimentale, ma in realtà dietro il gesto disperato si cela la sofferenza e una forte depressione per una truffa subita che andava avanti da tempo: la donna ha lasciato un manoscritto al comandante dei carabinieri per spiegare i motivi che l’avrebbero portata a provare a togliersi la vita.

Le indagini si stanno muovendo ora per fare luce anche sulla truffa che avrebbe subito la donna, ordita secondo le prime informazioni, da due persone. Si batte la pista, tutta da verificare, di un falso guaritore straniero che avrebbe promesso cure miracolose a una parente.

Lusini Gas
Estra
Cotas Radio Taxi
Electronic Flare
Europa Due
Siena Motori
Terre Cablate
Siena Bureau
Centro Farc
Chianti Banca