Troppe violazioni dei divieti, sindaco di Piancastagnaio si rivolge all’esercito

Il primo cittadino si è attivato col Prefetto e con le sedi politiche per poter contare sulle forze armate

Diffuso non rispetto dei decreti governativi e violazioni delle restrizioni per il contenimento del coronavirus, il sindaco di Piancastagnaio, Luigi Vagaggini, si rivolge alla cittadinanza annunciando che è pronto a ricorrere all’aiuto delle forze armate per far sì che vengano osservate le prescrizioni.

“Cari Concittadini,
è con dispiacere che devo prendere atto delle numerose segnalazioni da parte vostra, di casi di mancato rispetto delle prescrizioni previste dal DPCM del 13 marzo riguardo ai motivi che giustificano l’uscire di casa. Nel ribadire come il rispetto delle norme da parte di tutti sia essenziale per proteggere noi stessi ed i nostri cari mi rendo conto come le forze al momento a nostra disposizione, Polizia Locale e Carabinieri, benché profondano da settimane un grandissimo ed encomiabile sforzo, non sono sufficienti da sole a garantire un efficacie controllo di tutto il territorio.

Ed per questo motivo che mi sono rivolto al Prefetto ed ai miei referenti nelle opportune sedi politiche, affinché il Comune di Piancastagnaio e gli altri comuni che versino nelle stesse difficoltà, possano far conto, per il controllo del territorio, anche su effettivi delle Forze Armate. Sarà mia premura aggiornarvi su tutti gli sviluppi che la mia richiesta avrà. Nella certezza che, se tutti noi faremo il nostro meglio per superare questo difficile momento, ANDRÀ TUTTO BENE, vi auguro serenità e gioia”.

Lusini Gas
Estra
Cotas Radio Taxi
Electronic Flare
Siena Motori
Europa Due
Siena Bureau
Terre Cablate
Chianti Banca
Centro Farc