Truffa dello specchietto, scoperto e denunciato trentenne pregiudicato a Buonconvento

Ha estorto del denaro ad un’anziana donna con il classico copione. E’ stato individuato dai Carabinieri grazie alle telecamere di videosorveglianza. I militari sono sulle tracce della complice

Ancora un episodio di truffa. Questa volta è accaduto a Buonconvento, dove i carabinieri, con una indagine lampo sono riusciti ad individuare il responsabile di una truffa ai danni di un’anziana signora.

Tutto è avvenuto nel pomeriggio di domenica. La signora settantenne è stata avvicinata da un trentenne in un parcheggio di Buonconvento. Il copione, tristemente famoso, è sempre lo stesso. Il giovane infatti ha iniziato a sostenere che la signora gli avesse danneggiato l’autovettura facendo manovra. La cosa non era vera, ma il piano – ben architettato – prevedeva anche l’intervento telefonico di una complice, una sedicente assicuratrice che ha illustrato alla malcapitata chissà quali conseguenze economiche.

La vittima, trovandosi in difficoltà, si è convinta a dare del denaro per chiudere la vicenda. I carabinieri hanno immediatamente preso la denuncia e si sono messi sulle tracce del responsabile. Sono risaliti, tramite la targa, a un soggetto e grazie ad un frame delle telecamere di videosorveglianza hanno individuato il responsabile. Si tratta di un pregiudicato trentenne non nuovo a questi reati. Il ragazzo è stato deferito all’autorità giudiziaria in attesa di identificare la complice.

Rimane fortissima l’attenzione dell’Arma dei Carabinieri sulle truffe nei confronti dei soggetti più deboli. Sono sempre numerosi gli incontri tenuti da esponenti della Benemerita per spiegare le procedure che i malviventi mettono in atto per carpire la buona fede delle persone perbene.

Elena Pianigiani

Lusini Gas
Estra
Cotas Radio Taxi
Electronic Flare
Siena Motori
Europa Due
Terre Cablate
Siena Bureau
Chianti Banca
Centro Farc