Home Cronaca Turismo congressuale, Cataldi: “Un bene per il mondo accademico, ma la città si sforzi di più”

Turismo congressuale, Cataldi: “Un bene per il mondo accademico, ma la città si sforzi di più”

0
0

Pietro Cataldi si esprime sulla questione turismo:

“Quando nelle associazioni di categoria nazionale si propone Siena come sede di un convegno nazionale in genere le adesioni sono quasi scontate ed entusiastiche. È una città in cui ci si sposta bene, è una città di grande e strepitosa bellezza, è una città anche semplice da vivere e poi credo che l’idea di un turismo congressuale o di una congressualità di alto livello e assistita da un sistema città strutturato anche in questa prospettiva, rientri in questa idea di un turismo di qualità non d’élite. La considero più che pronta dal punto di vista delle risorse e delle opportunità culturali. Siena deve fare, io credo, ancora uno sforzo per mettere a sistema queste sue ricchezze e per offrire un’ospitalità più adeguata al suo status di grande città di cultura, grande città d’arte. In questo senso però mi riferisco sopratutto agli studenti che continuano a Siena ad avere residenze inadeguate ma stiamo lavorando anche col Comune in questa direzione”.