Ust Cisl e Femca Cisl Siena: “Giani, primo inciampo: visita alla Rcr senza coinvolgerci”

Intervento del segretario generale Cisl Siena Emanuela Anichini e del segretario di Femca Cisl Siena Gianluca Fè

La Femca Cisl e la UST Cisl di Siena, attraverso una nota stampa, “esprimono il loro disappunto per quanto avvenuto all’indomani dalle elezioni del 20-21 settembre, cioè la visita che il neo Presidente eletto della Regione Toscana ha effettuato in una importante azienda della provincia di Siena, ovvero la RCR di Colle Val d’Elsa”.

“Pur apprezzando l’impegno che da subito ha mostrato il nuovo Presidente, vogliamo segnalare come la visita, a cui hanno partecipato i Sindaci dei comuni della Val D’Elsa e un ‘altra Organizzazione Sindacale con tutti i suoi livelli territoriali e regionali, non ha visto il coinvolgimento della Cisl, che ha appreso solo successivamente di quanto avvenuto tramite social”.

“Ci spiace evidenziare l’episodio, ma il momento particolare storico impone la massima coesione e la massima attenzione affinché tutte le Parti, a maggior ragione all’indomani di una importante tornata elettorale, siano coinvolte e possano dare il contributo per una importante realtà manifatturiera della nostra Provincia e perché si possa meglio avviare il percorso in tante situazioni, che avranno la necessità di essere affrontate nel prossimo futuro”.

“Concludiamo queste nostre brevi ma appropriate riflessioni, richiamando il neo eletto presidente regionale, a rispettare la pluralità rappresentativa di tutti i lavoratori (CISL compresa) e a praticare quanto da lui espresso prima e dopo il responso elettorale: ovvero essere il presidente di tutti i toscani, non solo di una parte”.

“Invitiamo pertanto Giani a ripristinare un giusto equilibrio comunicativo e collaborativo. Vogliamo pensare che questo sia stato solo un incidente di percorso, dettato in primis dalle ali dell’entusiasmo e della vittoria elettorale”.