Usura ed estorsione tra studenti delle superiori

Minorenni bulgari minacciati dai coetanei consegnano migliaia di euro

Truffe, ricatti ed estorsioni a danno di ingenui coetanei di nazionalità bulgara.

Sono i casi avvenuti e denunciati dal 2017 ad oggi a Montepulciano. Il rimo riguarda un 17enne bulgare che ha denunciato un compagno di scuola anche lui minorenne e della stessa nazionalità che con insistenza e minacce gli ha portato via 5.500 euro: si è partiti da piccole richieste di 10 euro fino a cifre sempre più rilvanti, consegnate sempre in luoghi diversi. Tanto che gli insegnanti, sospettando qualcosa, avevano già avvertito i militari dell’Arma che durante vari interrogatori non avevano però riscontrato reati. Ovviamente per far fronte alle richieste di denaro pressanti venivano coinvolti i genitori attraverso prestiti di soldi.

Anche un altro 15enne bulgaro ha denunciato il compagno di scuola connazionale di 16 anni per aver dovuto nel corso di mesi, sotto pressioni e minacce, ha consegnato un totale di 4800 euro.

 

Errebian
Electronic Flare
All Clean Sanex
Estra
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due
Siena Bureau