Vaccinazioni: accelerata in Toscana durante il weekend di Pasqua

"Nessuna interruzione, abbiamo continuato a vaccinare" spiega la direttrice sanitaria Dei. A breve aprirà anche il portale regionale dedicato ai pazienti superfragili

Nella Asl Toscana sud est abbiamo continuato a vaccinare, non c’è stata interruzione“. Così la direttrice sanitaria dell’Asl Toscana Sud Est Simona Dei interviene in merito alla campagna di vaccinazione in Toscana.

Vaccinazioni senza sosta nell’Asl Toscana sud est, anche con l’aiuto di medici in pensione volontari. Durante Pasqua e Pasquetta la Regione Toscana ha accelerato nella campagna, somministrando quasi 30mila vaccini.

“In tutta la sud est sono state fatte 7mila vaccinazioni Astrazeneca nel fine settimana, 2mila nella provincia di Siena – spiega Dei – e abbiamo continuato a vaccinare anche i soggetti estremamente vulnerabili con il vaccino Moderna, con circa 5-600 dosi”

Nella Asl Toscana sud est è aperta ora la vaccinazione di coloro che sono chiamati dai loro centri specialistici. “Noi in questo fine settimana abbiamo vaccinato soprattutto malati oncologici, neurologici, malati con forme immunodepressive – prosegue la direttrice sanitaria –  La regione Toscana ha identificato due classi di pazienti vulnerabili: quelli identificabili con il codice di patologia e quelli la cui definizione passa anche da un rilievo clinico. Questi sono gli elenchi arrivati nei centri specialistici della sud est, i nostri specialisti stanno individuando le persone che verranno chiamate per la vaccinazione. Quel fronte è sempre aperto, quello del portale regionale, dalle notizie che ci arrivano, dovrebbe essere vicino all’apertura: questione di ore”.