Vico Alto, il grido degli abitanti: “E’ un quartiere morto, si sta solo a casa”, Uffici del Catasto e del lavoro ormai come un rudere

“Vogliamo una piazza al posto degli uffici del catasto e del lavoro”

“Vico Alto è un dormitorio”, è questo il grido di allarme degli abitanti del quartiere che da anni chiedono all’amministrazione comunale una riqualifica e rivalorizzazione della zona. “Ci sono solo case – afferma anche Don Tito, della Parrocchia di Vico Alto -. Servono spazi utili per socializzare e per stare bene, questo è un quartiere morto. Le persone appena arrivano si mettono le ciabatte e non escono più di casa” .  Ma a Vico Alto resta anche il problema degli ex uffici del Catasto e del lavoro, da anni la cittadinanza chiede di creare al suo posto una vera piazza del quartiere.

Si.Sa