“Y Storica” e viabilità via Vivaldi, la maggioranza ringrazia Per Siena

Accolte due interrogazioni della minoranza e fatti propri i contenuti

Confronto proficuo tra maggioranza e minoranza oggi in Consiglio comunale: “Il movimento Per Siena avanza interrogazioni che contengono proposte, e la Maggioranza le fa proprie – è la nota stampa – “Ma almeno questa volta ci hanno almeno ringraziato in Consiglio Comunale”, chiosa con una punta di ironia il consigliere Vanni Griccioli. Così è stato per la viabilità e i parcheggi, relativi alla “Y storica” e a Via Vivaldi: interrogazioni presentate alla fine del 2018, accolte nell’ultima seduta, con l’impegno a far propri i contenuti del movimento Per Siena. Allo stesso modo, sulla presunta vendita del Monna Agnese all’Opera metropolitana, per fini espositivi, l’assessore Clio Biondi Santi ha dichiarato in Consiglio che l’immobile sarà inserito nel fondo immobiliare ad apporto pubblico, ovvero lo strumento finanziario per il recupero degli immobili inserito nel programma elettorale del candidato sindaco Pierluigi Piccini. Un progetto che è stato presentato dai consiglieri del movimento, e poi approvato all’Unanimità”

“In questo modo almeno – commenta ancora Griccioli – diamo un contributo alla crescita della città, alla risoluzione dei problemi. Lo facciamo da una posizione scomoda e poco visibile ma, nello spirito di un civismo non ideologico, ciò che conta sono i risultati”. In dettaglio, la Giunta del Comune si è dichiarata disponibile a riutilizzare l’ex Distretto militare di Santa Chiara per favorire la riqualificazione di tutta la zona dei Pispini, ad acquisire posti auto nella zona via Formichi, a utilizzare lo spazio dell’ex centro di fisiocinesiterapia fondato da don Armando Perucatti a fianco del Palazzetto della Virtus. Intanto, accogliendo l’istanza del movimento Per Siena, si è già deliberato il senso unico per via Vivaldi in direzione Palazzetto Virtus, con uscita da via Formichi. Sempre per via Vivaldi, l’auspicio è anche per il miglioramento del fondo stradale e la realizzazione di un marciapiede. Tra le richieste anche quella di individuare un’altra ubicazione per la stazione ecologica, oggi a ridosso di Porta Pispini, per evidenti motivi di decoro urbano. Quanto alla “Y storica”, Per Siena ha sollecitato il Comune, dopo tante promesse e incontri, ad aprire un tratto ai taxi, eliminando così disagi e costi per gli utenti. Pur difendendo la decisione della pedonalizzazione, un servizio paragonabile a quello pubblico di trasporto non può essere penalizzato. Anche in questo caso, l’Amministrazione comunale ha preso l’impegno a procedere.

Errebian
Electronic Flare
Estra
All Clean Sanex
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due