Guardia di Finanza scopre maxi evasione fiscale da 600mila euro di un’azienda agricola senese

Azienda della Valdichiana elude per anni il fisco con contabilità e dipendenti al nero

Un’altra consistente evasione scoperta dai militari della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Siena. Questa volta a tentare di eludere il fisco è stata una società della Valdichiana, operante nel settore agricolo, che in pochi anni ha occultato la maggior parte dei redditi prodotti.

L’articolata investigativa, oltre a far emergere l’irregolare tenuta dei registri e libri contabili previsti dalla normativa di settore, ha consentito di ricostruire quasi 600.000 euro di ricavi non dichiarati, oltre ad un’IVA evasa pari a più di 130.000 euro.

Il sistema evasivo individuato si articolava in parte mediante l’emissione di fatture che però non venivano registrate in contabilità, in parte tramite riscossioni totalmente in nero di prestazioni lavorative realizzate dalla società. In sostanza, nel corso della verifica i finanzieri hanno rinvenuto una contabilità in nero parallela a quella ordinaria. All’interno dei sistemi informatici aziendali sono stati infatti individuati diversi files excel relativi ai lavori eseguiti, molti dei quali risultati non fatturati, unitamente ad ulteriore documentazione attestante retribuzioni nei confronti di dipendenti avvenute in larga parte con emolumenti fuori busta ovvero “in nero”, consentendo così al contribuente un ulteriore indebito risparmio d’imposta.

La società è stata prontamente segnalata all’Ufficio finanziario competente per le conseguenti procedure sanzionatorie e di recupero a tassazione dei maggiori ricavi intercettati, nonché per l’IRPEF derivante dagli emolumenti corrisposti fuori busta ai propri dipendenti, ammontante ad oltre 65.000 euro di ritenute non operate.

Estra
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due
Siena Bureau