Ai Rozzi i capolavori di Berruto: “Siena è una città che adoro”

L’allenatore e antropologo a Siena Tv: “Quando si riesce a trasformare il potenziale in performance siamo nel territorio del capolavoro”

Mauro Berruto, con un passato alla guida della Nazionale italiana di volley e con con una carriera più variegata che mai, dall’arte agli sport individuali, dagli sport di squadra al mondo del business, dall’antropologia alla filosofia, ha parlato ai microfoni di Siena Tv prima dell’incontro di oggi pomeriggio al teatro dei Rozzi, “Capolavori”, pensato per chi vuole migliorare le proprie performances.

“E’ una narrazione di come lo sport e territori apparentemente lontani come arte e letteratura possano incrociarsi – ha dichiarato – Siena è una città che adoro e che frequento ogni estate per il Palio, mi fa piacere parlare di sport in un teatro come quello dei Rozzi, che farà parte del messaggio di bellezza. Bellezza è riuscire a trasformare il potenziale in una performance, che sia una medaglia olimpica o il fatturato di un’azienda, quando si riesce a trasformare il potenziale in performance siamo nel territorio del capolavoro”.

“La malattia del secondo decennio degli anni 2000 è la rabbia, una malattia dirompente – aggiunge – La qualità e la bellezza di fare bene il proprio mestiere è la forma migliore di politica, lo dice la radice della parola, vuol dire prendersi cura della propria città”.

Errebian
All Clean Sanex
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due