Al 41° Cantiere una notte viennese in Piazza Grande

 Pollicino al Poliziano dopo il sold out della prima

 L’atmosfera della Vienna del tardo Ottocento arriva in Piazza Grande a Montepulciano in occasione del 41° Cantiere Internazionale d’Arte, con l’esibizione di una vera e propria orchestra da salone viennese. Sabato 30 luglio a mezzanotte, alcuni tra i più autorevoli partecipanti di questa edizione del festival danno vita a una super formazione concertistica di cui fanno parte i musicisti del Montfort Quartett, il maestro Roland Böer e tanti altri. In programma brani di Johann Strauss Jr., dal Valzer della Laguna op.411, tratto dall’operetta “Una notte a Venezia”, ai Giornali del Mattino op.279, dedicato all’associazione dei giornalisti e scrittori di Vienna. Si continua con Immagini del mare del nord op.390, la Polacca Electro-Magnetica op.110 e Dove fioriscono i limoni op.364. Conclusione con Accelerazioni op.234 e Rose dal Sud op.388.

 

Alle 21.30 va in scena la favola in musica Pollicino, la nuova produzione che ha già registrato il tutto esaurito per il debutto al Teatro Poliziano. L’opera per ragazzi più rappresentata al mondo, scritta nel 1980 dal compositore tedesco Hans Werner Henze per i giovani di Montepulciano, torna in scena con un cast selezionato valorizzando la creatività del territorio, come sottolinea il direttore d’orchestra, il maestro Alessio Tiezzi: “È un’opera composta per noi, sia come Istituto di Musica, sia come città, la sentiamo molto nostra e metterla a Montepulciano è un progetto sociale, prima che un’esecuzione artistica”. A firmare questa nuova produzione sono la regista Marina Bianchi e la scenografa Leila Fteita, che nel maggio scorso hanno costituito il team registico di Sofia Coppola per la sua “Traviata” al Teatro dell’Opera di Roma. In apertura, alle 20.30 si potrà prendere parte a un aperitivo nel foyer del teatro.

La giornata si apre alle 18.00 all’Istituto di Musica Henze con il concerto finale del corso di composizione per ragazzi Scriviamo la musica. Dopo 10 giorni di workshop con il musicista inglese David Graham, i giovani partecipanti dai 10 ai 18 anni presenteranno in prima esecuzione un brano scritto di proprio pugno. Intanto, tra le vie del centro storico di Montepulciano prosegue Reincarnazioni, l’esposizione di sculture realizzate con materiali di recupero dal senese Gianni Fanello, che con lamiere saldate, rame levigato e pezzetti di metallo compone piante bizzarre ed eccentrici animali. Nel foyer del Teatro Poliziano continua anche la mostra Scenografie, che raccoglie la collezione dei bozzetti per le scene delle opere di Hans Werber Henze, ideatore del Cantiere (entrambe visitabili fino al 31 di luglio, ingresso libero).

Il 41° Cantiere è sostenuto da Comune di Montepulciano, MiBACT, Regione Toscana, Banca Valdichiana, Conad, Consorzio Nobile di Montepulciano, Terme di Montepulciano, Estra, Cantine Contucci.

Errebian
Electronic Flare
Estra
All Clean Sanex
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due