Assalto dei lupi a Radi, sbranate tre pecore in pieno giorno

L'attacco dei predatori è avvenuto ieri in pieno giorno. 3 pecore straziate, altre 3 disperse

Ennesimo attacco dei predatori nella provincia di Siena. Vittima questa volta le pecore di un podere in località Arniano (Radi) a Monteroni d’Arbia, assalite ieri, nel giorno di Pasqua, da alcuni lupi. Tre animali sono stati trovati riversi a terra senza vita, altri tre sono al momento dispersi. Un’aggressione particolare perchè avvenuta in pieno giorno. Le pecore sono state lasciate dai titolari dell’azienda verso le 12, e trovate straziate verso le 15.30, quando era in programma la mungitura. La carneficina poteva essere più ampia se i due cani da guardia non avessero messo in fuga i predatori. Informate del fatto le autorità competenti, non è da escludere che l’attacco abbia una qualche correlazione con l’animale selvatico più volte segnalato proprio nella zona di Radi.

Disperata è la proprietaria degli animali, Vittoria Sanna: “Al di là del latte perso e degli animali morti – è lo sfogo – noi così non possiamo più andare avanti e vivere, è uno stress troppo grande per noi e per gli animali. La nostra azienda è attiva da 35 anni: o i lupi o il formaggio buono. Ci stiamo ammalando e se si continua così è meglio chiudere. Dispiace dirlo, ma sarò costretta a imbracciare il fucile e a sparare per difendere la pagnotta”.