Basket: la Virtus batte il Costone in amichevole

Dopo sette mesi si torna al giocare al PalaPerucatti: ad affrontarsi in amichevole Virtus Siena e Costone Siena, entrambe al primo test stagionale

ACEA VIRTUS SIENA – VISMEDERI COSTONE SIENA 61-59 (9-10; 19-18; 19-13; 14-18)

VIRTUS: Berardi, Olleia 17, Nepi 14, Bartoletti 9, Lenardon, Braccagni, Lazzeri 1, Imbrò 10, Costantini, Ndour 5, Bovo 3, Calvellini 2, Cannoni. All. Spinello

 

Dopo sette mesi si torna al giocare al PalaPerucatti: ad affrontarsi in amichevole Virtus Siena e Costone Siena, entrambe al primo test stagionale. Per poter disputare la partita entrambe le squadre e gli staff si sono sottoposti a tampone, risultato per tutti negativo. Vista l’impossibilità di far partecipare gli arbitri, della Federazione, la partita è stata arbitrata dagli assistenti di entrambe le squadre.

Un avvio dalle polveri molto bagnate per entrambe le squadre, con tanti errori al tiro, soprattutto dalla lunga, risultato capibile visti i tanti mesi di inattività e la preparazione che per le due squadre si è concentrata in queste settimane soprattutto sulla parte fisica e atletica. Quelli costruiti dai rossoblu sono comunque buoni tiri, anche se non capitalizzati, mentre funziona bene la transizione difensiva. Nel finale bastano però alla Vismederi un paio di canestri per mettere la testa avanti e concludere il primo quarto in vantaggio 9-10.

Nella seconda frazione, con il punteggio che come in ogni amichevole precampionato viene azzerato ad ogni quarto, partono forte gli ospiti che, trascinati da Juliatto, si portano sullo 0-7. L’Acea rimane in rottura prolungata a livello offensivo, ma la difesa regge e non permette ai gialloverdi di scappare nel punteggio. Il primo canestro dal campo per la Virtus arriva a metà quarto, con una penetrazione di Olleia; i rossoblu si scaldano e iniziano a macinare canestri, compresa la prima tripla di giornata firmata Imbrò. Il Costone risponde colpo su colpo con i canestri di Ceccarelli e Tognazzi e l’energia di Angeli sotto canestro, ma sul finire del quarto la difesa rossoblu stringe le maglie e riesce a difendere il punto di vantaggio guadagnato, portando a casa la seconda frazione per 19-18.

Nel terzo quarto torna la sterilità offensiva che aveva caratterizzato il primo: le squadre costruiscono buoni tiri, ma raramente trovano il fondo della retina. Un gioco da tre punti di Bruttini porta avanti il Costone di una lunghezza, ma l’Acea, dopo aver impattato a quota 13, costruisce un parziale di 5-0 in 10 secondi che spezza le gambe ai gialloverdi: Olleia in lunetta segna il primo e sbaglia il secondo, ma a catturare il rimbalzo è Bartoletti, che segna due punti in reverse. Sulla rimessa è lo stesso Olleia a rubare palla e segnare indisturbato i due punti che chiudono i conti della terza frazione sul 19-13.

Nell’ultimo quarto si allungano le rotazioni dei due coach, con tanti giovani in campo, che dimostrano la loro energia dando vita ad una quarta frazione frizzante, decisa dai canestri nel finale di Ceccarelli e Tognazzi, oltre alla presenza a rimbalzo offensivo di Silveira, che consegnano alla Vismederi il quarto per 14-18.