Nasce la “Bottega Young”, l’officina per i mestieri creativi

Si tratta di una selezione dedicata ai giovani tra i 18 e i 35 anni che mira a sviluppare il tessuto imprenditoriale giovanile

È stato presentato questa mattina la Bottega Young, officina contemporanea per i mestieri creativi. Si tratta di una selezione dedicata ai giovani tra i 18 e i 35 anni che mira a sviluppare il tessuto imprenditoriale giovanile. Per partecipare al bando Ri-Generaziome – Giovani Mestieri Creativi, c’è tempo fino al 25 ottobre e sarà necessario presentare un’idea progettuale innovativa, di qualità sostenibile e coerente con l’ambito urbano del centro storico di Siena.

I cinque giovani che saranno selezionati potranno partecipare ad un percorso formativo completamente gratuito, e arricchito da una borsa lavoro da 700€ al mese. Oltre a questo potranno usufruire degli spazi di co-working allestiti nelle scuderie di Villa Rubini Manenti. Alla fine del percorso formativo i 5 giovani potranno avviare la loro azienda continuando ad utilizzare gli spazi in comodato d’uso fino al 2022.

«L’amministrazione comunale – afferma l’assessore alle politiche giovanili del Comune di Siena, Clio Biondi Santi – è particolarmente felice di partecipare ad un progetto che rimette al centro l’importanza dell’artigianato e della figura dell’artigiano, mestiere che sta purtroppo sparendo ma che invece rappresenta il vero punto di congiunzione tra tradizione, innovazione e creatività. A Siena, l’artigianato ha ancora una sua forza e importanza nel tessuto sociale cittadino. Questo grazie anche alle tradizioni legate al Palio e alla volontà delle Contrade di non disperdere un patrimonio storico culturale così ampio. Certamente però questa posizione privilegiata non deve farci ritenere esclusi dal fenomeno di progressiva perdita di queste attività, oggi – come detto – in atto. Questa amministrazione non ha dunque perso l’occasione per poter proporre un progetto che mira alla conservazione e al contestuale rilancio dell’artigianato, partendo da una prospettiva di lungo periodo».

«Come Fondazione Mps – afferma il presidente, Carlo Rossi – siamo soddisfatti di aver messo in rete e in connessione realtà e istituzioni locali e mondo associativo. Con il progetto “Ri-Generazione”, nato da una collaborazione con il Comune di Siena per favorirne la partecipazione al bando “Sinergie” promosso da ANCI, si conferma, quindi, il ruolo aggregante e di partner propositivo della Fondazione a servizio della comunità, con particolare attenzione al mondo dei giovani e al sostegno delle politiche che ne facilitano lo sviluppo professionale e umano.  Il nostro impegno diretto si sviluppa su due fronti: come Fondazione Mps per il coordinamento delle attività complessive e come Vernice Progetti, nostra società strumentale, per ciò che attiene agli aspetti grafici e promozionali».