Braccialetti a Natale: arriva l’ok dei Priori, ma solo in alcune zone dei rioni

Braccialetti accesi da metà Dicembre fino all'Epifania. A sostenere i costi saranno le Contrade

Dopo la riunione che si è svolta lunedì tra Comune e Rettore del Magistrato, oggi i diciassette Priori hanno deciso sull’esposizione dei braccialetti delle contrade per il periodo Natalizio. Soltanto alcune vie dei rioni saranno illuminate dai braccialetti delle contrade, quelle strade in cui non saranno presenti luminarie natalizie.

“Abbiamo considerato l’aspetto di straordinarietà di questo momento così abbiamo deciso di accogliere la proposta del Comune – commenta il Rettore del Magistrato Claudio Rossi – Non saranno illuminati con i braccialetti tutti i territori delle contrade , ma soltanto alcune vie dei rioni, che ogni contrada deciderà indipendentemente. In questo modo la città avrà nelle strade principali le luminarie di Natale, mentre in altre i braccialetti delle contrade. Abbiamo infatti voluto dividere le due cose”.

Una scelta nata soprattutto per la straordinarietà di questo anno e per dare un importante segnale. “Abbiamo preso questa decisione soprattutto affinché questo Natale possa essere un segno di rinascita e di speranza per il prossimo anno, dopo un periodo così difficile”.

Le contrade però tengono a precisare che tutti i costi saranno sostenuti senza aiuti esterni. “E’ un segnale delle contrade verso la città, i commercianti e i contradaioli e per questo non accetteremo aiuti o altri rimborsi. Mettere fuori d’inverno i braccialetti può danneggiarli, ma gli eventuali costi li sosterremo con le nostre risorse”. Tutto deciso quindi per il Natale a Siena. “Le strade con i braccialetti delle contrade saranno illuminate da metà dicembre fino all’Epifania” conclude il Rettore del Magistrato.