Caso David Rossi, nuovo servizio de le Iene: al centro l’intercettazioni di Pittelli: “E’ stato ucciso”

Le parole dell'ex deputato di Forza Italia nel 2018. Il presidente della commissione parlamentare di inchiesta: "Nutriamo dubbi sulla tesi del suicidio"

Nuova puntata ieri de le Iene sul sempre scottante caso David Rossi. Al centro del servizio di Antonino Monteleone, un’intercettazione dell’aprile 2018 di un ex parlamentare di Forza Italia, finito poi agli arresti domiciliari, l’avvocato Giancarlo Pittelli, intercettazione già rivelata dall’emittente calabrese LaCNews24.

“Se riaprono le indagini sulla morte di Rossi succederà un casino grosso. Se si sa chi l’ha ammazzato. Non si è suicidato, Rossi è stato ucciso” è il contenuto.

L’avvocato Giancarlo Pittelli fu arrestato nel corso dell’operazione Rinascita Scott portata avanti dal procuratore antimafia di Catanzaro Nicola Gratteri. Il giorno in cui fu arrestato, nel novembre 2019, nello studio dell’avvocato a Catanzaro c’era anche Giuseppe Mussari, ex presidente di Mps, tornato a svolgere l’attività di avvocato in Calabria.

Il servizio prosegue interpellando la commissione d’inchiesta parlamentare che lavora per scavare nella vicenda. Il presidente Pierantonio Zanettin, a nome di tutta la commissione, afferma di nutrire dubbi circa la tesi ufficiale del suicidio.