Commissioni solidarietà: successo per la spesa sospesa e novità in arrivo

Un’ iniziativa che ha confermato il grande animo delle contrade che quest’anno hanno lavorato molto per aiutare la città in questo difficile momento

Le contrade non si fermano e la solidarietà, che in questo anno ha contraddistinto i 17 popoli, proseguirà anche in futuro.

L’iniziativa delle spesa sospesa, promossa dalle commissioni solidarietà delle contrade, si è conclusa sabato con un grande successo. Una raccolta di alimenti presso le botteghe del centro cittadino che ha voluto aiutare i negozianti, ma anche le molte famiglie in difficoltà, tramite Caritas e Misericordia. “E’ andata benissimo. C’è stata grande partecipazione. – afferma Stefano Marini, Priore della Selva e referente per le commissioni solidarietà -. Sabato mattina, ultimo giorno della raccolta, abbiamo parlato con Anna Ferretti, presidente Caritas, ed era molto entusiasta dell’iniziativa. I negozi infatti proseguono la raccolta per qualche giorno ancora. Purtroppo le famiglie che necessitano di un aiuto sono in crescita, il doppio rispetto al 2019. Per questo le  commissioni solidarietà vogliono ripetere la spesa sospesa in primavera, tra maggio e giugno”.

Un’ iniziativa che ha confermato il grande animo delle contrade che quest’anno hanno lavorato molto per aiutare la città in questo difficile momento, come ricorda Stefano Marini: “La spesa sospesa è stato il mio ultimo appuntamento come referente delle commissioni solidarietà. In questi anni le contrade hanno fatto tanto. E’ stato molto gratificante ricoprire questo ruolo”. Questa sera infatti, durante la Riunione del Magistrato,  l’incarico passerà a Lucia Cresti, Priore del Valdimontone. Un incontro importante quello di questa sera anche per confrontarsi sui prossimi mesi. I 17 Priori infatti dovranno parlare, in particolare , delle Feste Titolari con l’avvicinarsi dei primi appuntamenti e potrebbero arrivare anche le prime decisioni.