Coronavirus: “Territori sicuri”, da domani a Sarteano

Screening con tamponi antigenici rapidi per tutti i cittadini che si prenoteranno

Da domani a domenica 17 Sarteano ospiterà la campagna di screening con test antigenici rapidi “Territori sicuri”, promossa dalla Regione e attuata dall’Azienda Usl Toscana Sud Est: tre gazebo allestiti in piazzale Primo Morgantini dalle associazioni di volontariato Misericordia, Pubblica Assistenza e Croce Rossa Italiana, ognuno con tre postazioni per l’effettuazione dei tamponi, accoglieranno tutti i cittadini sarteanesi che vorranno sottoporsi al test.

Dopo la prima riuscita sperimentazione a Campo dell’Elba, “Territori sicuri” si sposta quindi in provincia di Siena: una grande macchina organizzativa, coordinata sul campo dalla locale amministrazione comunale, per consentire a tutta la comunità di partecipare a questa importante iniziativa, basata sulla strategia di allerta precoce “early-warning” con l’obiettivo di individuare e bloccare le catene di trasmissione del contagio da Covid-19.

Per partecipare è necessaria la prenotazione sul portale regionale territorisicuri.sanita.toscana.it (o via telefono alla Misericordia di Sarteano, per garantire un aiuto a tutta la cittadinanza), grazie al quale gli utenti possono scegliere l’orario preferito e vengono indirizzati alla fila individuata. La modalità consente così di limitare al massimo i tempi di attesa ai tre varchi predisposti per l’accesso alla piazza. Al momento le prenotazioni sono intorno a quota duemila.

Dopo l’effettuazione del tampone, i cittadini saranno indirizzati all’uscita dalla piazza per evitare assembramenti. In caso di rilevazione della positività, sarà disposta l’esecuzione del tampone molecolare secondo i consueti criteri.

“Questa iniziativa– afferma Simona Dei, Direttore sanitario Asl Tse – ha l’importante obiettivo di cercare di individuare e bloccare possibili focolai nelle nostre comunità, coinvolgendo tutti i cittadini che lo vorranno in un àmbito circoscritto. È preziosa la collaborazione tra istituzioni e associazioni di volontariato che ha consentito di dispiegare un importante sforzo organizzativo per realizzare la tre giorni che si svolgerà a Sarteano”.

Il progetto “Territori sicuri” è promosso dalla Regione Toscana con Anci, Upi, Misericordie, Pubbliche Assistenze Riunite e Croce Rossa Italiana, insieme agli operatori sanitari, la medicina generale e la pediatria di famiglia, oltre ad Ars Toscana, alle Asl e alle Società della salute.