Costone, il presidente Montomoli: “Ripartiremo con grande slancio”

Il messaggio del presidente gialloverde "Non sappiamo quando, ma ripartiremo, rispettiamo le regole e teniamoci in forma"

La vita di tutti noi si è fermata nuovamente nell’evoluzione delle proprie abitudini e con essa anche lo Sport che ha subito un altro brusco stop. Le Società si sono viste costrette, loro malgrado, ad annullare i programmi che con immensa fatica erano stati pensati per far sì di proseguire l’attività, esternamente, in modalità individuale, ma comunque pur sempre un esercizio motorio. Anche il Costone, sfruttando i propri spazi all’aperto prospicienti il PalaOrlandi, era riuscito a riattivare un certo movimento, poi ecco il viraggio dei territori regionali da giallo ad arancione fino all’accensione del semaforo rosso. Tutti fermi, tutti a casa. In una stagione dove la ripresa era stata problematica, ma fortemente voluta, questa sospensione ha proiettato nuovamente tutte le Società sportive nel delirio più assoluto, e con esse anche tutti i propri tesserati.

Già in tempi non sospetti il Costone, nell’espressione sia Maschile che Femminile, aveva chiesto alla Fip di rimandare l’inizio dei Campionati. Una decisione sofferta, a cui non si sarebbe mai voluti arrivare, ma fare finta di niente in quel momento così difficile della pandemia, sarebbe stato da irresponsabili. Emanuele Montomoli, oltre che essere una guida a livello sportivo, è anche un affermato virologo che con la sua azienda, la Vismederi, sta cercando di dare un fattivo contributo con la ricerca e la diagnostica a questa dannata pandemia. Nella lettera a firma del numero 1 della Piaggia, tra le altre cose si legge: ‘Non ci sono le condizioni e soprattutto non vedo il senso di continuare le attività, mettendo a rischio la salute dei ragazzi e delle famiglie senza un chiaro obiettivo. Sono certo che la nostra decisione sia quella più corretta nei confronti di tutti. In questo momento ci sono delle regole dettate da una emergenza che purtroppo dobbiamo rispettare. Ripartiremo, ne sono convinto, quando non è dato saperlo, ma ripartiremo. Vi chiedo solo la cortesia di rimanere in contatto fra di voi tramite i canali più opportuni; siete un gruppo meraviglioso e tale dovete rimanere. Vi invito inoltre a tenervi in forma con un’adeguata attività fisico-motoria, perché quando ripartiremo lo dovremo fare con il massimo slancio!’ Un’esortazione che vale la pena di condividere in tutti i sensi.