Home Cronaca Dalla prossima settimana scatta il vigile di quartiere
0

Dalla prossima settimana scatta il vigile di quartiere

0
0

Tra le novità annunciate dal corpo della Polizia Municipale, i misuratori di velocità sulla Cassia e la SS 223, il rilevatore Ztl a Porta Pispini e quello per la mancata assicurazione e revisione del veicolo

Numerose le iniziative annunciate dal corpo di Polizia Municipale in occasione della festa per i 170 anni dalla fondazione (LEGGI QUI: https://www.radiosienatv.it/festa-per-il-170-anniversario-della-fondazione-del-corpo-di-polizia-municipale-di-siena/). In primis, la sostituzione dei misuratori fissi di velocità collocati sulla S.S. 2 Cassia  e sulla SS 223 con una tecnologia capace di misurare la velocità media su un tratto molto maggiore di strada, così da effettuare rilevazioni più eque. Nel frattempo la Polizia Municipale si è dotata di un upgrade per uno strumento mobile già in dotazione che finora rilevava tramite il numero di targa se il veicolo fosse revisionato e assicurato. Da ora in poi sarà in grado di verificare anche la velocità, così da  rilevare gli eccessi anche con mezzo mobile.

Di recente attivazione, a causa di un forte indice d’incidentalità, anche  il controllo da remoto, nell’intersezione Pescaia-Ricasoli, per il rispetto del rosso semaforico, e a breve l’installazione di un rilevatore per la mancata assicurazione e la mancata revisione del veicolo.

“Per quanto attiene alla sicurezza – ha spiegato il comandante Rinaldi – si è provveduto a estendere la videosorveglianza: già posizionate 143 telecamere, di cui 133 in ripresa di contesto e 10 con lettore targa.  Le richieste di immagini dall’Autorità Giudiziaria o da altre Forze di Polizia sono state ben 124, a riprova dell’efficacia dello strumento e della collaborazione tra le Istituzioni”. Incrementato, H24, anche il controllo degli accessi alle ZTL che ha visto il posizionamento di un nuovo rilevatore a Porta Pispini. Un’attenzione particolare, al fine di evitare false residenze e conseguenti evasioni/raggiri fiscali, è stata rivolta agli accertamenti anagrafici.

“Dalla prossima settimana – ha concluso Rinaldi – inizierà il servizio nei quartieri periferici, per ora partendo solo da uno, San Miniato, ma contiamo a breve di poterlo estendere a tutte le zone più distanti dal centro storico. Questo è un servizio a cui credo molto, la presenza continuativa, la visibilità, il contatto con il cittadino consentono di creare un rapporto di grande fiducia e di collaborazione, aumentando quella che è la percezione di sicurezza”.