Dalla Regione oltre 2milioni di euro per la viabilità provinciale senese: Cassia al primo posto

Bezzini (Pd) soddisfatto: “Risultato importante frutto di un lavoro di squadra per tutelare in infrastrutture del territorio”

Dalla variazione di bilancio oltre due milioni di euro per la provincia di Siena. Da spendere per le strade provinciali del territorio, in particolare  per quelle connesse al tratto meridionale della Cassia. “Un risultato importante –spiega il consigliere del Pd in Regione Simone Bezzini- che consentirà di realizzare un pacchetto di opere nel sud della provincia con particolare riferimento ai territori attraversati dalla Cassia. Un segnale di attenzione della Regione rispetto al quale  – aggiunge Bezzini- ora mi auguro che si passi rapidamente dalle parole ai fatti”. Grazie all’approvazione  della variazione di bilancio potranno essere infatti  trattenute su Siena  le risorse che,  diversamente, col passaggio di competenze ad Anas,  sarebbero tornate alla Regione stessa. Ed è proprio il consigliere Bezzini a spiegare l’iter della vicenda che ha potuto avere questo esito positivo grazie al lavoro di squadra avviato con l’iniziativa del presidente della Provincia Silvio  Franceschelli e a cui Bezzini ha dato seguito coordinando  il confronto con l’assessorato di Vincenzo Ceccarelli.

“C’era bisogno – spiega ancora Bezzini- di un intervento di riequilibrio a favore della viabilità provinciale nella parte sud  del territorio senese. Si tratta di zone – aggiunge Bezzini- che stanno soffrendo per le criticità non risolte sulla Cassia, per gli effetti dei ripetuti eventi alluvionali, oltre che per le difficoltà finanziarie dell’ente provincia. Alla provincia, quando aveva la gestione della strada, erano infatti stati trasferiti 5milioni di euro. Ma l’ampliamento non è mai stato realizzato e col passaggio ad Anas dell’arteria in questione, quei finanziamenti sarebbe dovuti tornare indietro. La soluzione non è stata facile da trovare, il confronto – prosegue Bezzini- non è stato semplice, anche per la complessità delle implicazioni tecniche contabili. Ma alla  fine ce l’abbiamo fatta – prosegue Bezzini- , e il punto di caduta è stato trovato con l’articolo 30 della legge che accompagna la variazioni di bilancio appena approvata. In questo articolo si spiega che,  con riferimento alla variante alla SS 2 Cassia in località Monteroni – Monsindoli, a seguito della consegna del cantiere da parte della Provincia di Siena ad ANAS per il completamento dei lavori, le risorse regionali già erogate dalla Regione alla Provincia di Siena e non spese, potranno essere utilizzate, fino ad un importo massimo di euro 2.500.000,00, dalla medesima Provincia per la realizzazione di interventi sulle strade provinciali connesse alla SS 2 Cassia, previa stipula di un accordo che individui gli interventi da effettuare, su proposta della Provincia, e detti il relativo crono programma”. Bezzini ha poi ringraziato Franceschelli per aver posto la questione per tutelare infrastrutture fondamentali per le nostre comunità  e l’assessore Ceccarelli, che,  dopo un intenso confronto e un lavoro di approfondimento non semplice ha individuato una risposta alle istanza poste da me e Franceschelli. “Il rilascio di queste risorse – conclude il consigliere Bezzini- non fa comunque venir meno il nostro impegno nel sollecitare Anas nel portare avanti l’iter per la ripresa dei lavori per la realizzazione della variante More di Cuna-Monsindoli”.

 

Errebian
Estra
All Clean Sanex
Electronic Flare
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due