De Mossi: “Oggi parte la distribuzione delle mascherine alle famiglie”

La consegna dei dispositivi di protezione individuale avverrà porta a porta. Ieri ben 12 le persone sanzionate: "A fronte dell'aumento dei controlli, abbiamo anche una crescita delle violazioni. Dobbiamo tutti restare a casa". Sei i nuovi casi di positività a Siena

In collegamento con Siena Tv e Radio Siena, il sindaco Luigi De Mossi ha fatto nuovamente il punto rispondendo alle domande di media e cittadini sull’emergenza coronavirus, all’interno di un servizio di videoconferenza giornaliero, dal lunedì al venerdì, offerto dal Comune.

Il consueto bollettino: il sindaco annuncia 6 nuovi casi, sono 140 quelli complessivi, di cui 8 al momento in terapia intensiva. “Se non stiamo attenti, i numeri aumenteranno – è l’ammonizione di De Mossi – Ieri c’erano tantissime persone a giro, 12 sono state denunciate: a fronte dell’aumento dei controlli, abbiamo anche la crescita delle violazioni. Dobbiamo tutti restare a casa: lo so che sono belle giornate, ci si annoia, ma fra la noia e la salute è facile scegliere”.

Si continua a lavorare al piano economico preventivo per la ripresa della città e del territorio: “Stasera – annuncia De Mossi – avrò una conference call con le banche del territorio, allo studio con Fondazione, Fises e Microcredito di Solidarietà ci sono misure a favore delle imprese”.

Le mascherine alle 26mila famiglie senesi: il sindaco ha incontrato i dipendenti comunali che da stamattina sono al lavoro per l’imbustamento delle mascherine. “Stiamo preparando le buste, mettiamo insieme le mascherine nostre e le tre della Regione, tra oggi e domani mattina partirà la distribuzione alle famiglie del nostro territorio – spiega il sindaco – Saranno consegnate porta a porta grazie alle Associazioni di Volontariato, alle Contrade ed alle Parrocchie, oltre, ovviamente, al personale del Comune di Siena”.

Estra
Electronic Flare
Centro Farc
Terre Cablate
Siena Bureau
Europa Due