Dieci chili di marijuana: arrestati fratelli e fidanzata insospettabili

Nascondevano dieci chili di marijuana in sacchi sotto vuoto

Quasi 10 chilogrammi di marijuana, conservata in sacchi sottovuoto per coperte, è stata sequestrata dai carabinieri della Compagnia di Poggibonsi, in collaborazione con l’Unità Cinofila di Firenze. Si tratta di una delle più importanti operazioni antidroga mai messe a segno in Valdelsa.

Tre le persone arrestate con l’accusa di per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, con l’aggravante, per uno di loro, relativa al quantitativo ritrovato.

A finire in manette sono stati due fratelli, giovani e con un lavoro stabile nel settore dell’edilizia. P.S., 27 anni e F.N., 30 anni, entrambi originari del sud Italia ma da sempre residenti a Poggibonsi, definiti insospettabili, e la fidanzata diciannovenne di uno dei due, residente a Firenze. Da tempo i carabinieri avevano capito che i due fratelli avevano una redditizia attività anche nel settore della droga, e li tenevano d’occhio.

Peraltro uno dei due abita anche molto vicino alla caserma dei carabinieri di Poggibonsi e nell’appartamento i militari hanno fatto irruzione utilizzando una ventina di uomini e Batman, il  pastore tedesco dell’unità cinofila di Firenze che ha subito fiutato la droga nonostante fosse sotto vuoto, occultata all’interno di un trolley e nascosta in un locale di pertinenza dell’abitazione.

Il primo ritrovamento è stato di 8,5 chili, poi il restante è stata trovata all’interno dell’appartamento. Il tutto per un valore di circa 80mila euro.

“L’uso delle sostanze stupefacenti – ha spiegato il comandante della compagnia carabinieri di Poggibonsi, Capitano Sergio Turini – è un fenomeno in netta crescita in Valdelsa e l’età del consumo si è molto abbassata. Sempre più spesso sono anche i ragazzini dai 12 ai 14 anni a farne uso”.

carabinieri poggibonsi turini carabinieri poggibonsi

Estra
Lusini Gas
Cotas Radio Taxi
Electronic Flare
Europa Due
Siena Motori
Terre Cablate
Siena Bureau
Centro Farc
Chianti Banca