Donato elettocardiografo all’AOU Senese per ricordare Antonio Esposito nel giorno del suo compleanno

Il direttore generale Giovannini: “Grande gesto di altruismo della famiglia. La sanità vera e straordinaria nasce proprio quando siamo in grado di dare spazio ai sentimenti”

 

Dal dolore possono nascere anche gesti di grande forza all’insegna della solidarietà. La signora Crystel, dopo la  scomparsa del marito Antonio Esposito a causa di una patologia cardiaca improvvisa lo scorso giugno a soli 29 anni, ha deciso di promuovere una raccolta fondi in memoria del congiunto, consentendo così all’acquisto di un elettrocardiografo donato al Dipartimento Cardio-toraco-vascolare dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese, diretto dal dottor Carlo Pierli.

Il gesto è stato portati avanti insieme all’associazione Siena Cuore onlus, presieduta da Yuri Gorelli, coordinatore infermieristico della Cardiologia, con il recapito del macchinario avvenuto oggi 29 gennaio, proprio il giorno in cui Antonio avrebbe compiuto 30 anni. Alla consegna erano presenti la moglie Crystel, insieme al cognato Raffaele Esposito e alla famiglia, il direttore generale dell’AOU Senese, Valtere Giovannini, il direttore amministrativo Enrico Volpe, il responsabile del dipartimento, Carlo Pierli, il coordinatore infermieristico Yuri Gorelli.

Giovannini ha sottolineato la grande importanza di questo gesto: “L’ospedale è fatto di tecnologie, competenze, persone ma in particolar modo di sentimenti. La sanità vera e straordinaria nasce proprio quando siamo in grado di dare spazio alle emozioni per il bene del prossimo”. Lo strumento è già a disposizione dei professionisti e di tutti i pazienti del Dipartimento Cardio-toraco-vascolare, per la diagnosi, il trattamento e il follow-up di numerose patologie cardiologiche.

Errebian
Electronic Flare
Estra
All Clean Sanex
Terre Cablate
Centro Farc
Siena Bureau
Europa Due