Donna ferita con un martello a Follonica: aggressore in silenzio dal giudice

Il gip ha convalidato l'arresto del 34enne del Burkina Faso che ha ferito una donna di 69enne del senese con un martello. Disposto il trasferimento in una struttura sotto osservazione pschiatrica

Convalidato dal gip di Grosseto l’arresto per l’uomo che giovedì sera ha ferito Follonica una donna di 69 anni con un martello. Il giudice per l’aggressore, originario del Burkina Faso, ha disposto che la misura cautelare venga eseguita in una struttura dotata di un reparto di osservazione psichiatrica. Oggi, intanto si è svolgo l’interrogatorio di garanzia, è da quanto si apprende il 34enne si sarebbe avvalso della facoltà di non rispondere.

La vittima, colpita alla testa mentre era in compagnia dei nipoti, resta in prognosi riservata ed è posta sotto osservazione nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Le Scotte di Siena. Gli inquirenti, nel frattempo, sono al lavoro per trovare indizi che possano spiegare il folle gesto. L’uomo, che da tempo manifestava disturbi, al punto da spaventare verbalmente i vicini, era seguito dall’Asl. Attualmente si trova rinchiuso nel carcere di Siena ed è accusato di tentato omicidio e per lesioni, perchè durante l’aggressione ha ferito anche il nipote più piccolo, fortunatamente in modo lieve, prima di essere fermato da un cittadino senegalese che viveva nello stesso complesso.