Ecco Atlante, il fondo salvabanche

Questo il piano promosso dal Governo per la ricapitalizzazione delle banche italiane

Prende corpo il piano, promosso dal governo, per costituire con capitali in larga maggioranza privati, uno scudo capace di risolvere alla radice il problema dei crediti deteriorati delle banche italiane e in grado di intervenire anche come garante di ultima istanza negli aumenti di capitale. In una riunione plenaria al ministero dell’Economia, cui hanno preso parte i vertici delle principali banche, assicurazioni, enti di previdenza e fondazioni, oltre che della Cassa depositi e prestiti, è stata messa a punto la struttura operativa dello scudo che dovrà ora essere approvata dai consigli di amministrazione dei vari soggetti coinvolti. Il piano, come scrive Milano Finanza, prevede la creazione di un fondo, chiamato Atlante, che dovrebbe avere una dotazione finanziaria di circa 5 miliardi di euro, che sarà gestito da una società di gestione del risparmio già esistente: si tratta di Questio Capital Management Sgr, presieduta dall’economista Alessandro Penati. In questo modo vengono accorciati i tempi, visto che Questio è già autorizzata dalla Banca d’Italia e potrà dunque procedere alla costituzione del fondo cui parteciperanno i principali attori del sistema finanziario italiano.

Errebian
Estra
All Clean Sanex
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due