Home Sport Ego Handball Cup 2018: Gummersbach e Usam Nimes Gard in finale
0

Ego Handball Cup 2018: Gummersbach e Usam Nimes Gard in finale

0
0

Atto finale oggi alle 17.15 al Palaestra

Sarà Gummersbach-Usam Nimes Gard la finale della Ego Handball Cup 2018 che si giocherà oggi alle 17.15 al PalaEstra di Siena.

La giornata si è aperta alle ore 11 con la sfida tra la Ego Handball e il Sydhavsoerne valida per il quinto posto e alle 15 si svolgerà quella tra St.Hallvard e West Wien per la terza piazza.

La biglietteria aprirà alle ore 14 fino alle 18. Alle 19.30 si terrà la cerimonia di premiazione alla presenza di Martin Castrogiovanni e Stefano Meloccaro.
La giornata di oggi comincia con l’esordio assoluto al PalaEstra della Ego Handball Siena nella gara contro il St. Hallvard. Dopo un inizio difficile, la formazione di Fusina ha preso fiducia con lo scorrere del cronometro scrollandosi di dosso la tensione dell’esordio. Il primo tempo si chiude 14-9. A fare la differenza è la maggiore conoscenza della squadra norvegese, che ha preso il largo nel secondo tempo aggiudicandosi la gara con il punteggio di 31-19.

“E’ stato un esordio assoluto sotto tutti i punti di vista – ha commentato Alessandro Fusina al termine della prima partita – perchè non avevamo avuto la possibilità di allenarci insieme. Abbiamo comunque giocato un primo tempo dignitoso, soprattutto quando siamo riusciti a trovare alcuni automatismi, ma abbiamo sbagliato forse troppe occasioni facili al tiro. Nel secondo tempo era preventivabile un calo da parte nostra, ma prendiamo quanto fatto di positivo e continuiamo a lavorare”.
La seconda partita tra West Wien e Sydhavsoerne si chiude sul 21-21. Una gara equilibratissima fin dall’inizio (6-6 al 14’). I danesi allungano in chiusura della prima frazione di gioco, che si chiude 10-13. All’inizio del secondo tempo il Sydhavsoerne allunga sfruttando il contropiede, ma il West Wien riesce a recuperare ed impatta di nuovo la gara (18-18 al 21’). Gli austriaci passano in vantaggio con Helgason al 24’, ma i danesi rispondono con due goal consecutivi. Il West Wien pareggia di nuovo (20-20 al 26’). L’ultimo minuto di gioco si apre con le due squadre sul 21-21 ma nessuna delle due riesce a segnare e la gara termina in parità.
Nel terzo confronto della giornata la Ego Handball Siena ha affrontato il Gummersbach che si è aggiudicato l’incontro per 32-17. Una partita sempre condotta dai tedeschi, ma in cui sono emersi la determinazione ed il carattere della squadra allenata da Alessandro Fusina che fa ben sperare per il campionato.

Nell’intervallo delle due partite, si è svolta la partita della ASALB Bastia Umbra, squadra di pallamano in carrozzina. Un evento fortemente voluto dal presidente Marco Santandrea.
A chiudere la seconda giornata è stata la gara tra Usam Nimes Gard e West Wien. Gli austriaci si portano subito avanti, ma la reazione francese non tarda ad arrivare e all’11’ pareggiano con Tobie (6-6). La gara prosegue con un botta e risposta continuo tra le due squadre che vanno a riposo con l’USAM avanti di due goal (15-17). I francesi allungano nella seconda frazione di gioco, ma la formazione austriaca non si dà per vinta e lotta fino alla fine. Ad avere la meglio sono però i francesi che si aggiudicano la gara con il punteggio di 26-33 e volano in finale.