Emma Villas Siena ancora sconfitta, Bisogno: “Coach a rischio, arriva la banda russa Kuznetsov”

Biancoblu senza carattere perdono per la terza volta consecutiva e si apre ufficialmente la crisi, il presidente Bisogno conferma movimenti in settimana.

Emma Villas Aubay Siena esce ancora sconfitta, per la terza volta consecutiva. Contro Bergamo finisce 3-0 (19-25, 21-25, 22-25).

Al termine del match ha parlato il numero uno Giammarco Bisogno. “Parlerò subito con il coach per capire se è in grado di proseguire e dare una scossa a questa squadra, in più abbiamo tesserato Ivan Kuznetsov (che arriva dal club russo Belogorie Belgorod) e stiamo valutando la banda Simone Parodi. Siena si merita altro e deve continuare a credere in questa società e nella nostra storia”.

LA CRONACA
È il match degli ex, nella metà campo bergamasca infatti sia il coach Gianluca Graziosi sia l’opposto Padura Diaz hanno militato nelle file dei senesi.
Bergamo schiera in palleggio Finoli, opposto Padura Diaz, schiacciatori ricevitori Stern e Pierotti, centrali Cargioli e Larizza, libero D’Amico. Mentre i senesi scendono in campo con il capitano Pinelli a palleggiare in linea con Onwuelo, bande Ottaviani e la sorpresa Panciocco, centrali Rossi e Mattei, libero Sorgente.
Match ad alta tensione per le due squadre che partono subito a bomba mostrando una bella qualità di gioco, completamente diversa rispetto alle prima due gare giocate dai biancoblu. Un set che scorre punto a punto fino a circa metà set, quando Bergamo ingrana la marcia e sale 17-14 complici alcune sbavature della ricezione e dell’attacco senese. Un ace di Ottaviani regala il -2 ai padroni di casa: 19-21. Un’invasione di Rossi e un’alzata corta di Pinelli su Onwuelo regalano il set point sul 19-24, che viene subito finalizzato. Primo set che finisce 19-25.
Secondo set che comincia come era finito il precedente, Bergamo che impone il suo gioco e vola sul 1-3. Buon ritmo di gioco che scivola sul punto a punto. Sul 9-9, dopo un’ennesima murata subita da Mattei, coach Tubertini inserisce Agrusti proprio al posto del centrale romano che non ha in nessun modo segnato la partita. Break dei lombardi che salgono sul 10-13 grazie ad alcune magie del palleggiatore Finoli. Emma Villas che non ci sta e recupera lo svantaggio riportandosi in parità sul 16-16. Niente da fare per i senesi, una super difesa di Terpin sull’attacco di Onwuelo e la conseguente spazzolata sul muro di Pierotti regala il +4 agli ospiti: 18-22. Set che si chiude ancora in favore della Agnelli Tipiesse Bergamo per 21-25.
Terzo set che comincia subito in salita per i biancoblu che hanno difficoltà in ricezione e subiscono molto a muro, ed è subito 0-4. Niente da fare, Onwuelo in grande difficoltà, Coach Tubertini inserisce Mazzone nel ruolo di opposto per tentare di cambiare questa tendenza negativa. Nulla cambia, Siena non incide in alcun modo sulla partita e Bergamo viaggia spedita: 9-14 a metà set.
Errori su errori, una Emma Villas irriconoscibile rispetto a quella degli anni scorsi che ammutolisce un PalaEstra comunque presente con i suoi 477 spettatori. Si chiude amaramente la partita per 3-0 sul 22-25 del terzo set. Una sconfitta che apre necessariamente una profonda crisi all’interno della società biancoblu che correrà sicuramente ai ripari per cambiare questa tendenza negativa che al momento non ha portato neanche un set a Siena. In settimana sviluppi importanti, attesi cambiamenti e movimenti in entrata e in uscita.

Lorenzo Agnelli

Nasce a Siena nel 1991, lavora a Siena Tv dal 2016. Ha scritto prima sul Corriere di Siena e ora su La Nazione. Va pazza per i cantanti indie, poi Guccini, Gaber, gli hamburger vegani e le verdure in pinzimonio. Le diverte la politica e parlarne. Ama il volley. Nel 2004 ha vinto uno di quei premi giornalistici sezione giovani e nel 2011 ha deciso di diventarlo.