Emma Villas vince al tie break contro una mai doma Castellana Grotte

Prova monstre per il capitano biancoblu Yuri Romanò. Mercoledì prossimo di nuovo in campo

Si torna al PalaEstra dopo un lungo digiuno di volley a Siena, durato quasi un mese. La Emma Villas Aubay torna a Siena con 6 vittorie consecutive sulle spalle e soprattutto l’ultima vittoria in trasferta contro la capolista Tipiesse Agnelli Bergamo. Ritorna in campo, dopo la risoluzione consensuale del contratto con il capitano Della Lunga a causa di problemi personali del giocatore marchigiano, contro la Bcc Castellana Grotte di coach Gulinelli che tra alti e bassi si trova in nona posizione in classifica a 25 punti, mentre i senesi ben più in alto, a 31 punti in 4 posizione, con ancora un match da recuperare (quello contro la Prisma Taranto in programma mercoledì prossimo 10 Marzo).

Coach Spanakis quindi sceglie i suoi 6+1, gli stessi della settimana scorsa contro Bergamo: Fabroni – Romanò, Yudin – Panciocco, Barone – Zamagni e libero Fusco; risponde Gulinelli con Garnica – Cazzaniga, Rosso – Ottaviani, Patriarca – Erati e libero De Santis.
Partita che inizia con un po’ di confusone da parte della Emma Villas e con un Panciocco preso di mira dal servizio avversario e che subisce qualche murata data anche la sua giovane età e minore esperienza. In ogni caso capitan Yuri Romanò in più di un’occasione si prende la squadra sulle spalle e va a segno sia in attacco che dalla linea dei nove metri, a circa metà del parziale il tabellone segna la parità dopo un ace di quest’ultimo: 14-14. Si sblocca il risultato sul 18-16 per i padroni di casa dopo una difesa in tuffo di Romanò e un attacco in diagonale molto alto e preciso di Yudin che supera il muro a tre di Castellana. Un ulteriore strappo senese arriva sul 21-17 merito di un servizio di Yudin che mette in difficoltà la ricostruzione avversaria e porta all’errore dello schiacciatore Ottaviani. Tutto funziona adesso per la Emma Villas Aubay Siena che trova sul 24-19 il primo set point grazie alla ricostruzione finalizzata da un attacco di Romanò in diagonale stretta. Il doppio ace di Ottaviani su Panciocco però riporta pericolosamente sotto i pugliesi, così coach Spanakis chiama il time-out sul 24-22, che si rivela determinante, infatti arriva l’errore dello stesso schiacciatore pugliese e si chiude 25-22 per la Emma Villas Aubay Siena.
Partenza buona per Siena che va subito sul 2-0, ma i pugliesi ci sono e con Ottaviani in battuta la squadra di casa continua a soffrire, 3-3. La parità regna nel primo parziale del secondo set con strappi da parte delle due metà campo, che si interrompe grazie ad una murata a sangue di Marco Fabroni su Ottaviani che riporta a +2 i senesi: 10-8. Strappo ulteriore senese sul 13-9 dopo un’ennesima murata di Zamagni su Patriarca e una ricostruzione finalizzata dal solito Romanò. Ciliegina di Yudin sul 14-9 che finta un attacco fino all’ultimo attimo utile e spinge un pallonetto proprio dietro al muro di Cazzaniga e Patriarca. Yudin segna il ventesimo punto del set senese con una ricezione e una pipe perfetta che fa intravedere sul 20-16 la fine di questo secondo parziale. Spanakis inserisce Ciulli sul 21-17 al posto di Fabroni per alzare il muro, ma il cambio non sorbisce l’effetto desiderato e così manda a servire il palleggiatore Garnica sul 21-19. E’ Rocco Panciocco a segnare il punto del set-point con un attacco in diagonale ed è 24-20, set che si chiude con il solito Yuri Romanò perfettamente in sintonia con Fabroni: 25-21 e 2-0 per i padroni di casa.
Terzo set che comincia nel segno dell’equilibrio fino all’8-8, poi qualcosa cambia nella metà campo senese ed è uno show tra Yudin – Fabroni – Romanò, un’intesa tra i tre e una velocità di palla che porta al +3: 11-8 per i senesi. Un muro di Barone su Cazzaniga spegne l’entusiasmo degli ospiti e fa volare sia quello senese che il punteggio: 16-11. Leggero segnale di ripresa di Castellana Grotte che dopo un attacco molto fortunato di Ottaviano sale sul 19-17, così Spanakis non attende e chiede un attimo di pausa per i suoi, che però non porta bene, Panciocco subisce il servizio di Garnica e ricostruisce facilmente Patriarca: 19-18. Fantauzzo per Panciocco in ricezione è la risposta di Spanakis per cercare di dare fiato al giovane schiacciatore. 20-20 grazie ad una battuta che sbatte sul nastro di Ottaviani che diventa un ace, ma Romanò di cattiveria risponde da posto 4 e così la Emma Villas rimette il capo avanti: 21-20. Un replay del servizio fortunoso di Ottaviani lo ripete Patriarca e così i pugliesi si portano sul 21-23, ma non si ferma qui la rimonta, addirittura segnano il set-point con un attacco di Rosso che trova le falangi del muro senese e trova il primo 21-24. L’errore al servizio di Zamagni regala il set agli ospiti 22-25.
Un muro di Barone su Ottaviani risveglia gli animi di Siena così e il quarto set per i padroni di casa si porta subito sul 3-1, ma i pugliesi ci sono e spinti dall’entusiasmo rimangono incollati ai senesi: 6-6. L’attacco out di Barone porta ad un pericoloso +2 gli ospiti: 12-14, un punteggio che sottolinea come adesso sia la Bcc Castellana Grotte a condurre il gioco e ad avere più sicurezza di sé. Un +2 che si protrae fino al 17-19 quando Spanakis chiede il time-out per fare chiarezza con i suoi ragazzi, ma neanche lo stop arresta la furia pugliese punto ancora di Ottaviani ed è 17-20. Un errore fatale in alzata di Garnica, troppo spinta e larga per Cazzaniga regala il -1 ai senesi: 21-22 e così Gulinelli ferma il gioco con un time-out. La furia a muro di Siena torna e Yudin spegne Cazzaniga ed è parità 22-22. Fantauzzo, entrato in battuta per Barone, sbaglia il servizio e regala il 23-24 agli avversari, Panciocco riceve in modo poco preciso e Yudin sbaglia l’attacco che regala il set ai pugliesi: 23-25.
Quinto set che inizia male per la Emma Villas subito due ace e facce amareggiate per non aver chiuso in 3 set il match: si parte subito 1-3. Non va il gioco senese anche a causa delle ricezioni poco precise che non permettono la costruzione del gioco dalle mani di Fabroni, si arriva al cambio campo con Castellana avanti 6-8. Cambio campo e cambio di tendenza del match: un muro di Barone, un attacco di prima intenzione di Panciocco e una difesa di Fabroni finalizzata dall’attacco di Romanò regalano il +3 senese, con la Emma che sorpassa 12-9. Romanò salva una palla difficilissima da attaccare e firma il match point, 14-11, con un grande ace. Mai doma Castellana che si portano sul tredicesimo punto, ma l’ultima palla è di Romanò, stabilita al Video-check per una maggiore sicurezza da parte dell’arbitro e si chiude con più sudore del previsto 15-13 il tie-break. L’Emma Villas vince 3-2 sulla Bcc Castellana Grotte per la sua settima vittoria di fila, adesso però lo sguardo è rivolto a mercoledì contro la Prisma Taranto, una sfida che potrebbe significare il terzo posto in classifica.

Lorenzo Agnelli