Home Cronaca  Fibra ottica, Buonconvento il primo a partire
0

 Fibra ottica, Buonconvento il primo a partire

0
0

Bezzini e Scaramelli (Pd) orgogliosi: “Così si supera il digital divide e si garantiscono le stesse opportunità ai territori”

“Buonconvento va a mille! Grazie alla Regione Toscana è il primo comune toscano con servizi di fibra a 1000 megabit al secondo”. Sono orgogliosi i consiglieri del Pd in Regione Simone Bezzini e Stefano Scaramelli presenti oggi a Buonconvento per la  conferenza stampa di presentazione con l’assessore alla presidenza e all’innovazione della Toscana, Vittorio Bugli, il sindaco Riccardo Conti, Guido Citerni di Siena che è il responsabile rapporti istituzionali e comunicazione di Infratel spa, società partecipata dal Ministero, e Marco Gasparini, responsabile Open Fiber Toscana. “la Regione Toscana- dice Scaramelli– mostra ancora una volta di essere attenta ai bisogni. Portare la fibra ottica nei piccoli borghi significa eliminare  diseguaglianze  sociali ed economiche”. Soddisfatto anche Bezzini che aggiunge: “Siamo una Regione – prosegue Bezzini– all’avanguardia nel contrastare il digital divide per garantire a tutti i territori le stesse opportunità di accesso alla rete , passo fondamentale per garantirne lo sviluppo”. Bezzini e Scaramelli sono specialmente orgogliosi che “sia proprio Buonconvento il Comune di partenza. Un balzo in avanti nei servizi- spiegano Bezzini e Scaramelli– che era atteso e che oggi è realtà”. Scaramelli e Bezzini ringraziano la Giunta e ricordano che l’’intervento regionale complessivo, tra cui anche Buonconvento, interessa 268 comuni: praticamente tutti, anche i più grandi, anche se solo magari per qualche borgo o gruppo di case sparse. L’opera riguarda le aree bianche, ovvero i territori dove i gestori hanno deciso di non investire per portare la fibra ottica. Regione Toscana l’ha fatto al loro posto con risorse europee. Open Fiber si è aggiudicata il bando. La rete stesa rimarrà di proprietà pubblica e sarà affidata in concessione per venti anni a Open Fiber, che offrirà l’accesso a tutti gli operatori interessati, visto che la società opera nel solo mercato all’ingrosso. Cittadini e imprese dovranno dunque contattare i gestori presenti sul loro territorio per attivare la linea.