Flaminia – Acn Siena, Gilardino: “Partita da prendere con le molle. Il campionato si vince con forza e pazienza”

Il Siena domani scenderà in campo dopo più di un mese. Gilardino sul protocollo: "L'importante è che facciano qualcosa, che ci sia una proposta concreta"

Dopo oltre un mese l’Acn Siena 1904 tornerà in campo. Domani i bianconeri affronteranno alle 14:30, in trasferta, la Flaminia nel match di recupero della quarta giornata. Come di consueto alla vigilia di un match, Alberto Gilardino ha parlato in conferenza stampa.

“Abbiamo avuto 10 giorni di stop per la quarantena e abbiamo continuato il lavoro da casa, ma è diverso dal campo – spiega Gilardino a proposito di queste settimane complicate per la squadra -. Questa settimana ci siamo allenati. Prima del Grassina avevamo raggiunto una situazione psicofisica buona, al 70-80%. Questi giorni ci hanno tolto qualcosa. Dovremo far valere l’aspetto mentale più di quello mentale.” Sulla Flaminia Gilardino dice:  “Andiamo a giocare contro una squadra che è da 1 mese che non gioca come noi, ma sono più avanti con gli allenamenti. E’ un gruppo che gioca un 4-3-3 ordinato, giocano insieme da molto tempo ed hanno un bel mix di giocatori esperti e giovani. È una squadra da prendere con le molle ma dovremmo essere bravi a fargli male”.

Nonostante il lungo stop, non sono cambiate le idee dal punto di vista tattico per Gilardino: “Sicuramente partiremo con la difesa a 4. Dovrò valutare anche in base alla disponibilità dei giocatori. Forte e Agnello ci saranno quasi sicuramente domani, il lavoro e la continuità farà sì che raggiungano la loro condizione.” Invece saranno altri i giocatori fermi ai box: “Nunes sta recuperando, Crocchianti non ci sarà per un affaticamento muscolare e Sare, Martina e Gibilterra sono in isolamento precauzionale per il Covid-19 (sono comunque risultati negativi al tampone). Noi conosciamo la forza di questo gruppo, e io ci credo molto.”

Al di là del match di domani, l’argomento del giorno riguarda sicuramente il protocollo della Serie D. Ancora non sono state comunicate e confermate delle nuove regole, ma a breve dovrebbero esserci novità in tal senso. Intanto però gran parte dei match di recupero previsti in queste settimane sono già slittati. “Finché non ci sarà un protocollo adeguato alla Serie D è difficile parlare di questa situazione o spiegarla – dice Gilardino -. Dobbiamo pensare al campo e a concentrarsi sul lavoro quotidiano per migliorare ogni singolo giocatore. Ho cercato di isolare la squadra da quello che ci circonda, anche se la realtà dei fatti è un’altra. Mi auguro che ne prossimi giorni ci siano protocolli adeguati. L’importante è che facciano qualcosa, che ci sia una proposta concreta – prosegue Gilardino -. Si deve giocare le partire rinviate, ripartire allineati tutto allo stesso modo. Sui recuperi e sull’allineare il campionato bisognerà pensarci anche nell’anno nuovo. Ci saranno settimane con 3 partite. Ai ragazzi ho detto che chi avrà più forza e pazienza vincerà il campionato.” Infine Gilardino spiega di essere contento del rinvio del match contro il Grassina da mercoledì 18 a sabato 21: “E’ un vantaggio giocare di sabato, C’era la possibilità di spostarla da parte loro e così è stato”