Giani, primo giorno da governatore coi lavoratori della Rcr di Colle di Val d’Elsa

Accolto dai sindaci della Valdelsa e dalla segretaria Cgil Toscana, Giani ha voluto dare un segnale al mondo del lavoro, tema centrale nei prossimi 5 anni

Ha mantenuto la promessa di tornare dai lavoratori della cristalleria Rcr di Colle di Val d’Elsa Eugenio Giani, vincitore della corsa a governatore della Regione Toscana. Poco dopo le 13, il neo presidente è giunto presso lo stabilimento dell’azienda, che vive un momento di fragilità e incertezza. Ad accogliere il neo governatore il sindaco di Poggibonsi David Bussagli, il vice sindaco di San Gimignano Niccolò Guicciardini, il sindaco di Casole d’Elsa, Andrea Pieragnoli, quello di Radicondoli Francesco Guarguaglini, oltre ovviamente ai “padroni di casa”, il sindaco di Colle Alessandro Donati e il vice Stefano Nardi. Un rapporto privilegiato, quello con i primi cittadini, che Giani ha voluto rimarcare ieri nel suo primo discorso da presidente, ricordando l’importanza del patto di San Gimignano stretto in campagna elettorale.

Con Giani era presente anche il consigliere uscente Simone Bezzini, campione di preferenze in provincia di Siena (quasi 14mila) e quarto migliore in assoluto in regione dietro Nardini, Marras e Ceccarelli, che ha ricevuto i complimenti del nuovo presidente. A riceverlo anche il presidente anche Dalida Angelini, segretaria Cgil Toscana: Giani, ha sottolineato di essere voluto tornare a trovare i lavoratori per dare un segnale al mondo dell’occupazione, tema che sarà centrale nei prossimi 5 anni.

“Complimenti e buon lavoro a Eugenio Giani- ha detto Angelini -. Ci fa piacere che nel primo giorno da Presidente della Regione Toscana Giani abbia scelto di andare in una azienda a parlare di lavoro coi lavoratori, un messaggio chiaro. L’auspicio ora è di lavorare insieme, ognuno nell’autonomia del proprio ruolo, per continuare a migliorare la nostra Toscana, mettendo al centro il lavoro, all’interno di una cornice di valori condivisi che i toscani nel voto di ieri hanno dimostrato di voler difendere”. Insieme ad Angelini, alla Rcr stamani c’erano anche Claudio Guggiari (segreteria Cgil Toscana) e Fabio Seggiani (segretario generale Cgil Siena).