Giovane donna morì dopo il parto cesareo, indagati 5 medici delle Scotte

L'accusa ipotizzata dalla Procura di Siena è di omicidio colposo: una perizia disposta dal pm ha evidenziato delle negligenze. Chiesto l'incidente probatorio

Sono cinque i medici dell’Ospedale le Scotte iscritti al registro degli indagati per la morte di una donna di 38 anni, straniera, deceduta nel giugno 2019 dopo 4 mesi di ricovero al policlinico senese, a seguito di un parto cesareo con il quale aveva dato alla luce una bambina. L’accusa ipotizzata dalla Procura di Siena è di omicidio colposo: la svolta è arrivata a seguito di una perizia medico-legale disposta dalla pm Valentina Magnini che depositata nei giorni scorsi, ha evidenziato “negligenze e responsabilità” in capo ad alcuni membri del personale medico delle Scotte. Il policlinico, dal canto suo, aveva garantito attraverso la consulenza di un pool regionale di esperti medici, come non si evidenziassero invece criticità nella gestione del percorso clinico assistenziale. Si attende adesso la fissazione dell’incidente probatorio chiesto dal pubblico ministero al Gip, dove si analizzerà la condotta dei dottori al fine di ravvisare gli eventuali profili di responsabilità penali.

C.C

Estra
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due
Siena Bureau