Giovanili Acn Siena, Argilli risponde: “Non sono d’accordo con quello che ho letto”

Il responsabile del settore giovanile interviene dopo le dichiarazioni di Andrea Bellandi a Siena Tv riguardo ad un possibile ridimensionamento

“Per quanto mi riguarda non intendo commentare quanto appreso dai media su ciò che riguarda il settore giovanile, ma non perché non avrei voglia e tantomeno titolo, sono stato incaricato da questa società per la gestione del settore giovanile e quello su cui mi concentro è la crescita sportiva e morale dei nostri ragazzi e ovviamente anche all’organizzazione”. Così il responsabile del settore giovanile dell’Acn Siena Stefano Argilli si è espresso in merito alle voci su un possibile ridimensionamento delle giovanili bianconere, come dichiarato ai nostri microfoni anche da Andrea Bellandi, l’advisor nel passaggio di società al gruppo armeno, che ha sottolineato come non fosse negli accordi il fatto di dover “fare 10 squadre con un impegno di tecnici che è da società di serie A”.

“Mi interessa molto poter parlare del nostro lavoro . continua Argilli – ma dopo essermi consultato con il mio referente diretto mi è stato chiesto di non replicare a quello che ho letto e che – lo voglio comunque sottolineare – non mi trova affatto d’accordo, fino a dopo la gara che il Siena dovrà recuperare, poiché è giusto, in questo momento, che tutte le attenzioni siano rivolte alla prima squadra ed è altrettanto giusto che io, come tesserato, mi debba attenere alla richiesta che la proprietà mi ha fatto: ovvero di non intervenire, pertanto non lo farò”.

“Nel frattempo però – conclude Argilli – voglio anche dire che mi aspetto che sia la società a parlare dell’argomento e che ci sia quanto prima uno scambio di idee tra noi dopo di che vedremo se il nostro rapporto potrà continuare.”