Giovanissimi e ubriachi sul treno, tre giovani nei guai con la Polizia

Un quarto componente dell’allegra comitiva è riuscito a scappare

Sono finiti nei guai 3 giovani, uno dei quali minorenni, che completamente ubriachi sono saliti a bordo del treno regionale che da Empoli è giunto a Siena, senza biglietto.

I tre, due stranieri e un senese, tra i 16 e i 26 anni, sono stati identificati dalla Polizia chiamata dal Capotreno al momento dell’arrivo del convoglio alla stazione ferroviaria di Piazzale Rosselli.

Gli agenti delle Volanti della Questura sono infatti intervenuti alle ore 23.10 circa, appena dopo che i tre giovani sono scesi dal treno, e li hanno fermati tre, mentre un quarto è riuscito a scappare prima dell’arrivo dei poliziotti.

Dopo averli identificati, dato che il più giovane di loro, che aveva vomitato sul treno, continuava a sentirsi male, hanno chiamato il 118 facendo intervenire i sanitari sul posto.

Il ragazzo è stato quindi accompagnato all’ospedale e immediatamente sono stati contattati i genitori, che su richiesta dei poliziotti sono venuti a Siena da Firenze ove risiedono.

A seguito delle cure, il sedicenne è stato riaffidato al padre, che si è scusato con gli agenti del comportamento, a suo stesso dire irrecuperabile, del figlio.

Durante le fasi d’identificazione, uno dei tre, il 18enne, si è mostrato subito poco collaborativo nei confronti dei poliziotti mantenendo un comportamento di sfida e intollerante al controllo.

Per questo il ragazzo è stato sanzionato per ubriachezza molesta.

Electronic Flare
Estra
Centro Farc
Terre Cablate
Siena Bureau
Europa Due