Gravi carenze di personale al carcere di Siena, i sindacati proclamano lo stato di agitazione

Delle 50 unità previste, l’Istituto senese dispone di sole 37 unità. In programma una protesta per il 13 Febbraio

Gravi carenze di personale e uno stato di criticità che si protrae ormai da tempo: questo è quello che denunciano le sigle sindacali della Polizia Penitenziaria, secondo i quali la situazione al carcere di Siena sarebbe arrivata ormai al limite.

L’Istituto è da anni che denuncia, sia tramite Direzione che tramite organizzazioni sindacali, la grave carenza di personale; basti pensare che negli ultimi due anni gli operatori penitenziari sono diminuiti di ben 8 unità (45 nel 2017, 37 nel 2019).
Attualmente l’organico previsto per l’Istituto di Siena dovrebbe essere di 50 unità, ma la realtà è ben diversa da quanto previsto. L’organico amministraot risulta di 37 unità totali di cui: 3 unità distaccate in uscita e 2 unità distaccate in ingresso.

Mancano per ruolo: 1 Commissario, 4 Ispettori, 3 Sovrintendenti e 5 Agenti Assistenti

Il quadro, di per sè, già dovrebbe offrire una chiara fotografia della criticità che sta vivendo l’Istituto di Siena, e se a questi dati aggiungiamo che: Il PRAP di Firenze con provvedimento di reintegro ha richiamato le 3 unità distaccate dall’Istituto di San Gimignano, che un’altra unità partirà ad inizio Febbraio per essere distaccata presso altra sede del Sude e che a breve due unità partiranno per il corso di Sovrintendente, tutto ciò comporta che i Poliziotti Penitenziari di Siena sono costantemente indotti a lavorare nell’emergenza qutidiana, costretti a fronteggiare situazioni di grave criticità.

I sindacati chiedono quindi che nell’immediato il PRAP voglia predisporre l’emanazione di un interpello regionale per l’assegnazione in distacco di minimo 10 unità di Personale di Polizia Penitenziaria, e che per i prossimi interpelli nazionali il DAp voglia assegnare minimo 7 unità di personale uscente dai Corsi, in quando negli ultimi anni i colleghi trasferiti a Siena hanno rinunciato al cambiamento di sede e non sono mai stati riassegnati.

Di fronte ad una simile situazione di degrado, i sindacati proclamano lo stato di agitazione di tutto il personale, preannunciando sin da ora che in assenza di provvedimenti da parte della Autorità, il giorno 13 Febbraio sarà prclamata una protesta dinanzi all’Istituto di Siena, con l’astensione della mensa per l’intera giornata.

Estra
Lusini Gas
Cotas Radio Taxi
Electronic Flare
Europa Due
Siena Motori
Terre Cablate
Siena Bureau
Centro Farc
Chianti Banca