Guidone fa il regalone: Siena batte la Giana Erminio per 1-2

Gol di D’Auria nel primo tempo. Pareggio dei padroni di casa con Perna. Robur sprecona. Rete decisiva di Guidone

La Robur Siena sente l’avvicinarsi del Natale e si cala, benissimo, nei panni della squadra generosa. Va in vantaggio, spreca tantissimo, viene raggiunta e poi, finalmente, trova il gol decisivo con un acuto di Guidone servito benissimo dal subentrato Lombardo.

Dicevamo di Natale. Il regalo più grande lo riceve Dal Canto che assiste, forse, alla migliore Robur della stagione. Mai banale, sempre bella da vedere ma anche, purtroppo, poco cinica. Su questo il tecnico dovrà lavorare ma, intanto, le risposte che lui attendeva sono arrivate.

Su un terreno insidioso, il mister, quasi a furor di popolo, mantiene le premesse (e non promesse) e cambia qualcosa nel suo undici. E’ un 4-3-2-1 con D’Ambrosio e Baroni centrali di difesa e Panizzi e Oukhadda esterni. Gerli e il perno di centrocampo affiancato da Serrotti e Vassallo. Cesarini e D’Auria (richiestissimo dalla piazza) agiscono dietro la punta centrale Guidone. La Giana Erminio deve giocare per far risultato anche perché sa già che la Pergolettese ha vinto nel match del primo pomeriggio.

Inizio scoppiettante. Al minuto numero 8 la sblocca proprio lui, D’Auria, che appoggia in rete comodamente di testa dopo una respinta del portiere Marenco su ottima conclusione, da destra, di Cesarini. Al 28’ occasionissima Robur con Cesarini che, solo, si fa ipnotizzare dall’estremo difensore di casa. Dopo due minuti è Guidone, servito splendidamente da D’Auria,  a sprecare mandando di poco al lato da ottima posizione. Reazione della Giana Erminio al 35’ con Pinto che, di destro, impegna Confente

Seconda frazione

Pronti via e lampo di Cesarini. Tiro di poco al lato. Fiammata al 13: traversa a porta vuota ancora per Cesarini. Sul rovesciamento di fronte, para bene Confente su Remedi. Ancora Siena: ci prova Guidone con un destro che, deviato, si spegne di poco al lato. A questo punto succede ciò che non ti aspetti: sugli sviluppi di una punzione da sinistra, Perna colpisce di testa e trova la rete del 1-1. Tutto da rifare per D’Ambrosio e soci. Al 25’ punizione velenosa di D’Auria: Marenco vola e dice di no. Al 80’ Guidone decide di farsi perdonare gli errori  e mette dentro di testa la palla che vale i tre punti: assist di Lombardo. I 4 minuti di recupero non cambiano nulla. Finisce 1-2.

Natale è alle porte ma prima c’è da festeggiare la vittoria esterna insieme ad un Siena che diverte: forse, la vera anima di questa squadra passa attraverso la tecnica dei suoi uomini migliori. D’Auria, Cesarini, Guberti e Lombardo su tutti. Non dimenticando la prova di Baroni: oggi il migliore.

Giana Erminio: Marenco, Perico (35’st Solerio), Gambaretti, Piccoli (7’st Duguet), Pinto, Pedrini (7’st Zulli), Perna, Remedi, Sosio (21’st Otele), Montesano, Mutton (7’st Cortesi). All. Albè. A disp. Leoni, M’Zoughi, Stanzione, Serafini, Fumagalli, Pirola, Cazzago.

Robur Siena: Confente; Oukhadda (28’st Lombardo), D’Ambrosio, Baroni, Panizzi; Serrotti (28’st Guberti), Gerli, Vassallo; Cesarini (42’st Da Silva), D’Auria; Guidone. All. Dal Canto. A disp. Ferrari, Migliorelli, Arrigoni, Ortolini, Romagnoli, Polidori, Andreoli, Buschiazzo, Setola.

Arbitro: Federico Longo (Paola). Assistenti: Stefano Montagnani (Salerno) e Luca Valletta (Napoli)

Marcatori: 8’pt D’Auria, 20’st Perna, 34’st Guidone

Ammoniti: Sosio, Gerli, Pinto, D’Auria, Vassallo, Remedi

 

Giuseppe Saponaro

 

Errebian
Estra
All Clean Sanex
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due