Il 19 in Consiglio si discute l’approvazione del regolamento sulla semplificazione edilizia

Ance Siena e gruppo Consiliare Voltiamo Pagina plaudono all’iniziativa del Comune

Nella seduta del Consiglio comunale di giovedì 19 dicembre  si discuterà l’approvazione del “Regolamento per la semplificazione, correzione e rettifica di difformità nei procedimenti edilizi“. Iniziativa cui plaude Andrea Tanzini, presidente Ance Siena: “Esprimiamo soddisfazione per il regolamento in approvazione perché consentirà di agevolare le compravendite e conseguentemente ritrovare l’interesse del mercato per il riuso del patrimonio edilizio esistente”.

Si tratta – aggiunge Tanzini – di uno dei risultati ottenuti anche grazie al tavolo consultivo istituito dal Comune con gli ordini professionali e Ance Siena: un’attività con l’obiettivo di dare uniformità di interpretazione delle norme, semplificazione e strumenti per dare chiarezza al complesso normativo inerente il settore edile e con essa il ripristino e il recupero del patrimonio edilizio”.  Un tema, quello della burocrazia, sul quale Ance Siena si è mossa anche in ambito nazionale proponendo nelle sedi competenti una serie di modifiche all’art. 36 del DPR 380/2011 mirati a una sostanziale semplificazione. Soprattutto negli edifici di vecchia costruzione, le difformità su documenti anche molto datati costituiscono, secondo alcune stime, il 70% degli elementi negativi che influiscono sul perfezionamento delle compravendite. “Grazie all’individuazione di procedure semplificate per la risoluzione delle difformità tra lo stato reale di un immobile e la documentazione ad esso relativo – spiega Tanzini – sarà possibile correggere molti errori formali, spesso di scarsa entità, che negli anni si sono stratificati e che di fatto ad oggi bloccano pesantemente le compravendite”.

“In attesa che l’azione di buon governo agisca anche nella stesura del nuovo piano operativo con misure di buon senso e stimolo per il settore, diamo atto della capacità di ascolto che l’amministrazione comunale ha dimostrato comprendendo le posizioni di imprese e professionisti del settore edile e cercando un confronto costruttivo. Con il nuovo strumento urbanistico ci auguriamo – conclude Tanzini – che la città possa avere un nuovo impulso nel recupero di volumi inutilizzati, oltre che nell’abbellimento e nella riqualificazione funzionale: una norma che consenta gli adattamenti nel tempo ai bisogni di chi abita o frequenta Siena. La città si tutela solo vivendola”.

“L’approvazione – è la nota del gruppo consiliare Voltiamo Pagina – del regolamento servirà per risolvere quelle difformità frutto di errori materiali che, pur non essendo abusi edilizi, allo stato attuale creano impedimenti. E per questo, il regolamento in votazione, stabilisce “i criteri per procedere alla correzione degli atti che risultino interessati da errori materiali”. Il nostro gruppo consiliare annuncia fin da subito il voto favorevole alla delibera, esprimendo apprezzamento per il risultato raggiunto,grazie anche al fattivo confronto tra amministrazione comunale e ordini professionali. Un regolamento,questo in votazione,che risponde in pieno agli impegni presi in campagna elettorale per migliorare il rapporto tra uffici comunali e cittadini e per innescare virtuosi e funzionali procedimenti per favorire il lavoro dei tecnici liberi professionisti e per rendere un servizio ai cittadini proprietari di immobili. Allo stesso tempo, dato non secondario,l’approvazione del suddetto regolamento,è funzionale al miglioramento delle azioni necessarie per il sostegno al rilancio dell’economia cittadina. Perchè quando un’amministrazione si concentra sulle azioni concrete e supera fasi di stagnazione le ricadute per la comunità sono tangibili”.

Errebian
Electronic Flare
Estra
All Clean Sanex
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due
Siena Bureau