Il Bigelli riapre in Piazza del Campo: in cucina chef Luca Ciaffarafà

Locale rilanciato dal gruppo Sielna Spa

Piazza del Campo ritrova una dei suoi più famosi ristoranti: ha riaperto i battenti nei giorni scorsi l’Osteria del Bigelli. A salvare le sorti del locale ci ha pensato il gruppo Sielna spa che ha dato nuova vita alla cucina scommettendo su un menù fortemente legato alla tradizione della cucina toscana e sullo chef internazionale Luca Ciaffarafà. “Per me è un’emozione e una sfida nuova perché è la prima volta che mi confronto con un ristorante di ‘piazza’ e cominciare da piazza del Campo ha un sapore speciale”, racconta lo chef che può vantare esperienze negli Stati Uniti (New York, Los Angeles, Boston), in Europa (dall’Austria alla Svezia, dall’Inghilterra alla Svizzera), a Bangkok per poi tornare in Toscana (a La Bagnaia Golf and Resort e al Grand Hotel Continental di Siena, tra gli altri) per lui che è nato a Santa Fiora, sul Monte Amiata.

Adesso a ispirare la creatività di Luca Ciaffarafà è una delle piazze più famose del mondo e non a caso il menù del Bigelli prevede tanti piatti che “nascono dalla tradizione, mia personale e di questo meraviglioso territorio. Voglio riproporre le ricette che preparava mia nonna e che io conosco fin da bambino, sapori e profumi che non posso dimenticare e che voglio condividere e, in alcuni casi, far riscoprire a tutti”. Nel menù spiccano ricette della tradizione rivisitate dalla fantasia dello chef come la pappa al pomodoro e l’ossobuco, il pancotto o la trippa, e piatti fortemente legati ai prodotto del territorio come il riso della risaie senesi o gli spaghetti della Val d’Orcia.

“Siamo molto felici di portare in piazza del Campo uno chef del calibro di Luca Ciaffarafà per rilanciare non solo il Bigelli ma, più in generale, l’attenzione verso una ristorazione di qualità e fortemente legata al territorio nel cuore di Siena”, commenta Cataldo Staffieri di Sielna spa che ha rilevato nelle scorse settimane il ristorante. “L’obiettivo della società – prosegue – è quello di puntare in alto e far crescere il settore della ristorazione sia dal punto di vista della qualità sia dei posti di lavoro. Attraverso la riapertura del Bigelli non solo abbiamo portato uno chef internazionale in piazza del Campo ma abbiamo anche salvaguardato dieci posti di lavoro”, conclude Staffieri.

Errebian
All Clean Sanex
Electronic Flare
Estra
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due
Siena Bureau