Il Chigiana International Festival festeggia i 70 anni del grande violoncellista David Geringas

Il celebre maestro lituano si esibirà in concerto assieme al pianista inglese Ian Fountain

Una celebrazione d’eccezione è quella organizzata per questa sera alle ore 21.15 nella chiesa di Sant’Agostino (a Siena in Prato Sant’Agostino) dall’Accademia Chigiana nell’ambito del Chigiana International Festival. Con una sua esibizione personale, il grande violoncellista lituano David Geringas festeggerà il suo settantesimo compleanno, che cade proprio in questa data. Il maestro sarà affiancato dal pianista inlgese Ian Fountain, suo abituale collaboratore. Il concerto sarà la prima di una serie di iniziative dedicate a questa ricorrenza, tra cui una il 23 settembre nella sua città natale Vilnius con l’Orchestra di Stato Lituana, ma anche il 17 ottobre in Russia. Siena raddoppierà i festeggiamenti con un ulteriore concerto, il 13 agosto, nel quale suoneranno i migliori allievi che seguono la sua masterclass, oltre ad alcuni prestigiosi ex allievi. “A fine corso – dice infatti Geringas -, ho anche intenzione di convocare un bel po’ di allievi italiani in modo da creare per l’occasione un grande ensemble di violoncelli per mettere su un’altra festa. Del resto, dai quarant’anni in avanti il mio ingresso in ogni nuova decade è stato scandito da eventi per me memorabili”.

Il programma del concerto di Sant’Agostino è dominato dalla figura di Chopin, del quale verranno eseguiti, rispettivamente all’inizio, a metà e alla fine, tre pagine: la giovanile Introduction et Polonaise brillante op. 3, il Gran Duo concertante su temi da Robert le Diable di G. Meyerbeer scritto a quattro mani con Auguste Franchomme, e la tarda Sonata per violoncello e pianoforte op. 65. A far da contrappunto a questi brani, la Calma del bosco op. 68 n. 5 e il Rondò in sol minore op. 94 di Dvořák, due brevi pagine da Signs, Games and Messages di Kurtág (di cui a sua volta si festeggiano i novant’anni) e Come una specie di infinito di Sani.

David Geringas, violoncellista e direttore d’orchestra, ha un repertorio che spazia dal primo barocco alla musica contemporanea. Lituano di nascita, è stato il primo artista ad eseguire in Occidente molte opere di compositori dell’avanguardia russa e lituana.
Nel 2006, il Presidente della Repubblica Federale Tedesca lo ha insignito dell’Ordine al Merito. Dal 1963 al 1973, Geringas ha studiato con Mstislav Rostropovič al Conservatorio di Mosca, vincendo nel 1970 il Concorso Čajkovskij. L’artista ha suonato in tutto il mondo con le orchestre più importanti e con i migliori direttori del nostro tempo. La sua vasta discografia – oltre cinquanta CD – include molte registrazioni pluripremiate: Grand Prix du Disque, Diapason d’Or e Jahrespreis der Deutschen Schallplattenkritik. Importanti compositori quali Sofia Gubaidulina, Peteris Vasks e Erkki-Sven Tüür hanno dedicato a Geringas loro opere. Nel 2006, il lavoro di Anatolijus Senderovas Canzone di David per violoncello e quartetto d’archi è stato presentato in anteprima a Kronberg. Come direttore d’orchestra, David Geringas si esibisce in tutto il mondo. Dal 2005 è Primo Direttore Ospite dell’orchestra giapponese Kyunshu Symphony.
Dal 2005 è docente ai corsi di perfezionamento dell’Accademia Musicale Chigiana.

Ian Fountain nel 1989, a diciannove anni, si è rivelato come il più giovane vincitore del Concorso Arthur Rubinstein di Tel Aviv. Ha iniziato lo studio del pianoforte a cinque anni. Si è esibito in tutto il mondo come solista e con molte delle più importanti orchestre. Ha collaborato con ensemble cameristici e recentemente si è dedicato alla direzione d’orchestra, dirigendo direttamente dalla tastiera. Ha effettuato registrazioni per EMI, CRD, CPO, Meridian e Hessischer Rundfunk. Dal 2001 insegna pianoforte alla Royal Academy of Music di Londra.

Estra
Lusini Gas
Electronic Flare
Cotas Radio Taxi
Siena Motori
Europa Due
Terre Cablate
Siena Bureau
Chianti Banca
Centro Farc