Home Cronaca Il piano del Comune per rivitalizzare il brand “Siena”
0

Il piano del Comune per rivitalizzare il brand “Siena”

0
0

Deliberato in Giunta un ambizioso atto di indirizzo per valorizzare la città, convogliando ampie progettualità e forme di promozione

Il Comune di Siena ha come obiettivo prioritario la qualificazione dell’immagine della città, rivitalizzando il brand Siena: per raggiungerlo è pronto un ambizioso piano fatto di ampie progettualità per assicurare ogni forma di promozione utile per una degna rappresentazione e valorizzazione delle ricchezze storiche, culturali, artistiche, architettoniche, nonché enogastronomiche, artigianali e produzioni tipiche e caratteristiche della comunità locale. Le intenzioni del Comune sono state esplicitate in un atto di indirizzo votato in Giunta, la cui fattibilità dovrà essere studiata entro il 31 agosto.

Una strategia ad ampio respiro che punta anche, si legge nella delibera di Giunta, “a una valorizzazione del valore della Città di Siena, come tale, con crescita economica e ricadute sul piano relazionale, collegamenti, immobiliare e patrimoniale, occupazionale in grado di attrarre ricchezze e investimenti sul territorio ed assicurare alla gestione pubblica il ruolo di regia per lo sviluppo della propria comunità in modo armonico e solidale
Il Comune intende quindi rivitalizzare il brand di Siena nel mondo e realizzare, a tale scopo, una serie di progetti orientati alla crescita ed allo sviluppo del brand Siena nel campo della rivalutazione immobiliare, della crescita culturale e dell’incremento e miglioramento dei trasporti e della accessibilità alla città; attrarre le risorse necessarie alla realizzazione di opere anche mediante ricorso a partner privati da coinvolgere nel progetti di sviluppo, nell’ambito della regia pubblica comunale”.

L’Amministrazione avvierà quindi “un’attenta valutazione per elaborare e definire le più importanti idee progettuali da implementare nel corso del mandato -spiega ancora la Giunta – successivamente una volta individuati i progetti adeguati, con uno studio orientativo di fattibilità tecnica ed economica, per far emergere concretamente le possibilità di realizzazione operativa delle opere e le modalità e tempistiche di copertura degli investimenti necessari, previa analisi puntuale dei flussi di ritorno del capitale investito e verifica dei modelli di gestione dei progetti nonchè di coinvolgimento dei partners valutati idonei”.

“Provveduto alla individuazione dei progetti – conclude l’Amministrazione – vista la complessità e rilevanza degli obiettivi da perseguire, in vista di una programmazione di rilievo anche dal punto di vista della qualificazione strumentale e gestionale delle misure da adottare, anche attraverso professionisti esterni di particolare qualificazione e caratura tecnico-professionale, di comprovata esperienza e di fiducia dell’Amministrazione”.
La realizzazione di uno studio orientativo avrà come scadenza la data del 31 agosto 2019.