La Lega cercherà Emma Villas Siena per la Superlega? Mechini: “Piedi per terra”

Il direttore sportivo Fabio Mechini: “Prepareremo una squadra da serie A2”

Le voci circolano già da alcuni di giorni. La Lega Volley, al termine dei play off di serie A2,  potrebbe chiedere a Siena di  svolgere il campionato di Superlega. Il motivo è semplice: alcune squadre presenti in Superlega non hanno un palazzetto adeguato, vale a dire non hanno una capienza minima di 3000 spettatori. A non avere le carte in regola sono anche la Monini Spoleto e Castellana Grotte (adesso in lotta per la promozione in A1). Siena, invece, ha tutte le carte in regola per la Superlega ma, in caso di chiamata da parte della Lega Volley, la società è ancora molto dubbiosa sulla risposta da dare. “Abbiamo il palazzetto adeguato, è vero – afferma il direttore sportivo della Emma Villas Siena Fabio Mechini, durante la trasmissione Sotto Rete – ma sul fattore campo la promozione non ce la siamo meritata, essendo usciti in semifinale contro Spoleto. La Lega ha imposto delle regole e, ad oggi, le società che non hanno il palazzetto adeguato dovranno cercare delle soluzioni alternative per  poter disputare le gare casalinghe e, in caso in cui queste non verranno trovate, la Lega cercherà altre società. Noi però dobbiamo rimanere con i piedi per terra perché adesso ci stiamo muovendo esclusivamente per fare una serie A2,  cercando giocatori e tecnici solo per questa serie. Non possiamo muoverci in base alla speranza, ma dobbiamo essere reali e ad oggi la realtà è la serie A2“. Il tutto è, dunque, rimandato a poche settimane, a giochi fatti, dopo la finale di A2. “Se qualche società rifiuterà di fare la Superlega e la Lega Volley ce lo chiederà noi avremo un bel dubbio e ci metteremo in un tavolo per valutare con molta attenzione la decisione da prendere. Noi al momento pensiamo alla serie A2, perché sono certo che il presidente Bisogno vorrà vincerla sul campo”.

Estra
Lusini Gas
Electronic Flare
Cotas Radio Taxi
Europa Due
Siena Motori
Siena Bureau
Terre Cablate
Centro Farc
Chianti Banca