La Pro Loco di Asciano torna ad assegnare il premio Garbo d’Oro

Non accadeva da 12 anni. Premio assegnato visto l’enorme impegno e l’impeccabile gestione delle numerose attività svolte durante la fase di emergenza della pandemia da Covid-19.

Sabato 26 settembre durante la Cena del Menciaiolo il presidente Luca Barbagli e il sindaco Fabrizio Nucci hanno consegnato il premio Garbo d’Oro al governatore Fabio Gallorini che ha ringraziato per l’impegno tutti i volontari della Misericordia e ha ricordato con affetto l’ex governatore Paolo Pisani, scomparso prematuramente lo scorso 3 maggio.

Cena del Menciaiolo che si è svolta presso le scuderie del Granduca, tradizionale appuntamento fatto per ringraziare l’annuale impegno dei volontari della Pro Loco.

Il premio Garbo d’Oro, nato nel 1974, è assegnato a persone o enti che abbiano onorato il nome di Asciano distinguendosi nel campo degli studi, delle arti, del lavoro, dello sport o in altri campi che abbiano acquisito motivi di benemerenza verso Asciano e il suo territorio. Tra le assegnazioni degli anni precedenti si ricordano quelle di S.E. Mons. Bruno Torpigliani, Andrea Degortes detto Aceto, Mario Luzi, Grau Steffen e Roberto Barzanti.